Tangenti per appalto comunale, la Fondazione: "Siamo nati dopo l'aggiudicazione"

I legali hanno spiegato che l'atto di costituzione risale al 26 luglio 2012, mentre i lavori sono stati affidato il 7 marzo dello stesso anno. Il presidente Heller: "Ulissi è un millantatore"

Roma Capitale Investments Foundations non può essere coinvolta nell'inchiesta giudiziaria sulla presunta tangente da 80 mila euro presa da un suo esponente, Fabio Ulissi, per fare in modo che Accenture si aggiudicasse un appalto comunale. È questo quanto ha spiegato il presidente della Fondazione, Giorgio Heller, nel corso di una conferenza stampa. Roma Capitale Investments Foundation infatti è stata costituita successivamente all'aggiudicazione dell'appalto. Quest'ultimo infatti, spiega Heller, “è stato affidato nel marzo del 2012 quando la Fondazione neanche esisteva visto che è stata varata nel luglio dello scorso anno''.

Il legale della fondazione, Claudio Coratella, è entrato nei particolari: “Nel capo di imputazione la fondazione è accusata perché Ulissi avrebbe preso una tangente di 80mila euro come contributo per la fondazione, per favorire l'aggiudicazione di una gara d'appalto del Comune di Roma alla società Accenture, poi ad essa effettivamente aggiudicata il 7 marzo 2012". Peccato che l'atto di costituzione della fondazione risalga al 26 luglio 2012. “Si configurerebbe un atto di corruzione a favore di una società non ancora esistente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi il presidente ha preso le distanze dallo stesso Ulissi, esponente dell'ufficio di presidenza della Fondazione della quale il sindaco Gianni Alemanno è presidente onorario. “Fabio Ulissi per noi è millantatore, di fatto non ha mai svolto alcuna attività all'interno della Fondazione” ha affermato Heller che ha spiegato: “Ho conosciuto Ulissi quando quest'ultimo svolgeva un'attività di collaborazione con il sindaco”. Ulissi, che è stato sospeso in via cautelativa dalla Fondazione, “doveva occuparsi della ricerca di aziende ma non ha mai presentato alcun risultato. Qui in sede si è visto solo un paio di volte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

Torna su
RomaToday è in caricamento