Pineta Sacchetti, 26enne stuprata nel parcheggio sotto casa

I fatti nella serata di mercoledì. Ad agire un "ubriaco con accento straniero" che ha puntato il coltello contro la vittima nel tentativo di rapinarla

Un rumore nel parcheggio, un imprevisto che ha fermato l'orrore. Episodio di violenza sessuale nella zona di Pineta Sacchetti. Vittima una giovane donna di 26 anni aggredita alle spalle da un "ubriaco con accento straniero", intenzionato a rapinarla. Trovandola senza portafoglio e cellulare l'aggressore ha quindi tentato di violentarla. Un tentativo fermato da un imprevisto che ha messo in fuga l'uomo. 

L'episodio nella tarda serata di mercoledì. La donna, residente in zona, è scesa nel parcheggio sotto casa per recuperare degli effetti personali. Intenta ad aprire la portiera della sua auto è stata raggiunta dall'aggressore che l'ha presa alle spalle e le ha puntato un coltello alla gola chiedendole quindi di consegnargli soldi e cellulari. Un tentativo andato a vuoto che ha fatto montare la rabbia dell'ubriaco. Da rapinatore si è così trasformato in stupratore, ha spinto la donna ed ha iniziato a palpeggiarla, impedendole di urlare. A fermare la violenza un rumore che ha spaventato l'uomo e ha permesso alla 26enne di mettersi in salvo. 

Il giorno dopo la decisione di sporgere denuncia ed il terribile racconto. "Mi ha puntato contro un coltello e mi ha violentato. Era un ubriaco con accento straniero", ha riferito ai carabinieri della stazione di Monte Mario. Il referto del Policlinico Gemelli ha confermato l'episodio criminoso. Sette i giorni di prognosi per la 26enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri intanto da due giorni stanno dando la caccia all'uomo. La violenza si è consumata in un parcheggio dove la vegetazione è piuttosto fitta. Non aiuta le indagini l'assenza di telecamere di videosorveglianza. Non ci sono riprese del bruto che però, secondo gli investigatori del Nucleo investigativo di via In Selci e della compagnia Trionfale, potrebbe essere uno dei tanti sbandati che abitano nel vicino parco del Pineto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

Torna su
RomaToday è in caricamento