Stazione Tiburtina: ovuli di eroina in pancia, fermati un uomo e una donna incinta

I Carabinieri li hanno accompagnati presso il policlinico Umberto I per i controlli del caso

Ovuli di eroina nascosti in pancia. I Carabinieri del Nucleo Operativo di piazza Dante hanno per questo motivo arrestato una 40enne del Congo e un 38enne del Burundi, entrambi senza fissa dimora.

Ieri notte, durante il monitoraggio di routine presso lo stazionamento dei bus in largo Guido Mazzoni, i Carabinieri hanno notato i due con un grosso borsone al seguito, scendere da un bus in arrivo dal nord Italia e li hanno fermati per un controllo.

Perquisito il bagaglio, i Carabinieri hanno rinvenuto diversi ovuli contenenti 70 grammi di eroina, e, convinti che i due potessero occultare altri ovuli nel loro corpo, li hanno accompagnati presso il policlinico Umberto I.

All'interno dell'intestino dell'uomo è risultata la presenza di ulteriori ovuli che, successivamente espulsi, hanno permesso di recuperare e sequestrare altri 400 grammi circa della medesima sostanza stupefacente. La donna, a seguito di visita medica, è risultata essere incinta, per cui non è stato possibile eseguire radiografie. 

E' tuttora piantonata in ospedale in osservazione, per verificare che non abbia anche lei ovuli nell'intestino. A termine del rito direttissimo, a il 38enne è stato portato in carcere a Regina Coeli, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento