Spari fuori la stazione: prima le rapine, poi l'aggressione ai poliziotti. Due arresti

In manette sono finiti due uomini di 57 e 24 anni. Prima di scagliarsi contro gli agenti avevano aggredito il titolare di una tavola calda

La polizia sul luogo dell'aggressione

Una rapina in libreria ed un assalto ad un kebab. Poi l'aggressione agli agenti seguita da un colpo di pistola sparato in aria da un poliziotto. Sono alcuni degli ingredienti che hanno condito la mattina di paura vissuta intorno alle 11:30 di venerdì 23 novembre a due passi dalla stazione Termini, fra centinaia di turisti e passanti che a quell'ora affollavano l'area compresa fra piazza dei Cinquecento e via Cavour. Ad esplodere il colpo di pistola un poliziotto, dopo essere stato ferito ad una mano con un cacciavite da una coppia di malviventi che poco prima aveva animato la zona con una rapina ed una tentata rapina. 

A finire in manette sono stati due uomini, un 24enne nato in Svezia Kenny L. ed un uomo di 57 anni nato in Romania Gheorghe M., entrambi a Roma senza fissa dimora. La coppia aveva iniziato la 'giornata di lavoro' poco prima dell'aggressione a piazza dei Cinquecento, quando aveva rapinato uno zaino ad un cliente che si trovava alla libreria Feltrinelli di via Vittorio Emanuele Orlando. 

Arrivati sotto i portici di via Cavour, la coppia di delinquenti ha puntato una 'kebabaro', con l'intenzione di rapinarlo. I due non avevano però fatto i conti con il titolare della tavola calda, un cittadino del Bangladesh, che dopo una colluttazione con i due è riuscito a fermarli utilizzando una sedia del suo locale. Un vero e proprio parapiglia avvenuto a due passi dalla stazione Termini fra centinaia di testimoni. 

Spari piazza Cinquecento 2-2-2-2

Una zona super pattugliata quella di Termini e dell'Esquilino. A controllare il territorio c'erano infatti anche tre agenti in borghese in servizio al commissariato Viminale che notata la lite in via Cavour hanno provato a fermare i due rapinatori. Per tutta risposta uno di loro, il 24enne, ha impugnato un cacciavite che teneva indosso e si è scagliato contro i poliziotti ferendo uno di loro ad una mano. 

Dei veri e propri momenti concitati con il 24enne che agitando il punteruolo ha proseguito a minacciare i poliziotti accerchiati nel frattempo da un gruppo di stranieri. Proprio al fine di evitare il peggio a quel punto un agente ha impugnato la pistola ed ha esploso un colpo in aria a scopo intimidatorio gelando il sangue ai presenti. Uno sparo che ha sortito gli effetti desiderati con il 'capannello' di persone dileguatosi velocemente.

Rimasti solo i tre agenti e la coppia di rapinatori il 57enne romeno si è arreso subito, mentre per fermare il 24enne gli agenti hanno faticato non poco dopo essere riusciti a disarmarlo. Accompagnati negli uffici del commissariato Viminale i due sono stati arrestati per "rapina" e "tentata rapina in concorso". Il 24enne dovrà rispondere anche di "lesioni" e "resistenza a pubblico ufficiale". Gli agenti rimasti feriti sono invece stati medicati in ospedale. 

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Immunoterapia contro il cancro, messo a punto nuovo farmaco da ISS e Sant'Andrea di Roma

  • I migliori mercati (di frutta e verdura) di Roma

I più letti della settimana

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 15 e domenica 16 giugno

Torna su
RomaToday è in caricamento