Spari alla festa, DJ ferito alla spalla con un colpo esploso da un fucile

Il 41enne è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Rinvenute delle armi in un vicino appartamento, accertamenti su un uomo di 88 anni

La carabina ad aria compressa trovata dai carabinieri in casa dell'88enne

Due spari, poi il panico. Paura la notte di sabato scorso in un'area all'aperto, di pertinenza del mercato della Coldiretti, in via San Teodoro, concessa per una festa privata, a cui stavano partecipando circa trenta persone, per il ferimento alla spalla destra, mediante un proiettile, del DJ che stava animando la serata con la propria musica. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri del Comando di Piazza Venezia che hanno avviato le indagini. 

Spari contro il Dj in via San Teodoro 

Il DJ, 41 anni, di nazionalità francese, è stato invece ricoverato presso l’ospedale San Camillo, con leggero sanguinamento, dove a seguito di radiografia gli è stata diagnosticata la presenza nella spalla di un pallino metallico (piombino), di circa 5 millimetri di diametro, sparato verosimilmente da una carabina ad aria compressa, da rimuovere con intervento chirurgico. 

Spari DJ festa via San Teodoro 2-2

Piombini esplosi da una carabina ad aria compressa 

Ancora prima che il DJ avvertisse il dolore, i presenti, ascoltati dai Carabinieri, avevano udito due rumori sordi. Quindi è probabile che i colpi esplosi siano stati due, di cui uno solo ha colpito il cittadino francese. Per la traiettoria ipotizzata e dopo un accertamento alla banca dati, per verificare le persone che detenevano armi nei paraggi, i Carabinieri hanno focalizzato l’attenzione in un appartamento di uno stabile circostante, di proprietà di un 88enne, pensionato romano. 

Carabina e fucili da caccia in casa 

Ispezionando la sua abitazione, i Carabinieri hanno rinvenuto una carabina ad aria compressa che spara piombini, con l’ottica da mira di precisione montata e appoggiata ad un mobile, all’interno di una stanza la cui finestra affaccia sull’area della festa. L’anziano, oltre la carabina, deteneva anche 10 fucili da caccia, alcuni sparsi per la casa, con relativo munizionamento e non custoditi come previsto dalla legge. 

Indagini dei carabinieri di piazza Venezia 

Sull’intera vicenda, i Carabinieri del Comando di Piazza Venezia hanno inviato una dettagliata informativa alla Procura della Repubblica di Roma. Nel frattempo l’88enne è stato denunciato per omessa custodia delle armi che, per precauzione gli sono state tutte sequestrate.

Spari DJ festa via San Teodoro 3-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento