Il capo, il magazziniere ed il promoter: la droga in vendita 'pubblicizzata' sui social network

Tre le persone arrestate dalla Polizia di Stato. Sequestrati oltre 3 chili tra hashish e marijuana e 13.600 euro

La droga ed il denaro sequestrati dalla polizia

Un capo, un magazziniere ed un promoter che pubbicizzava la droga da vendere sulle piattaforme dei social network. Questo il business allestito da tre giovani in zona Casal Lumbroso-Massimina a cui hanno messo fine, al termine di una delicata attività investigativa, i poliziotti del commissariato Aurelio.

La fiorente attività di spaccio era stata messa in piedi da tre persone che operavano con una precisa divisione di compiti e ruoli, sintomatica di un abituale espletamento dell’attività illecita. Un 19enne romano era l’organizzatore e la figura di maggior spicco. Nella sua abitazione è stata rinvenuta la somma di 13.600 euro. 

Un altro giovane, un 27enne romano aveva la funzione di magazziniere, nella sua abitazione i poliziotti hanno trovato due zaini contenenti 533,2 grammi di hashish e 206 grammi di marijuana mentre all’interno di un container 2,542 chili di marijuana. 

E’ stata trovata anche una roulotte adibita a essiccatoio. Infine un 22enne polacco era l’addetto alla pubblicità inerente la vendita della droga, anche mediante annunci sulle varie piattaforme social.

L’operazione che ha portato all’arresto dei tre è scattata il giorno 16 dicembre quando i poliziotti hanno fermato, in via di Casal Lumbroso, il capo dell'organizzazione ed il 'promoter' a bordo di una macchina mentre si dirigevano ad un appuntamento con dei clienti per uno scambio droga-soldi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da lì sono partite le varie perquisizioni domiciliari che hanno portato all’ ingente sequestro di droga. I tre dovranno rispondere dei reati di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

  • Coronavirus: a Roma e provincia 7 nuovi contagi. Positiva al Covid19 famiglia proveniente dagli Usa

Torna su
RomaToday è in caricamento