Foce Aniene: rifiuti speciali e parti di auto smaltite illecitamente, sequestrato autodemolitore

I sigilli apposti dai carabinieri in un'area di 2700 metri quadrati in via del Foro Italico. Denunciato il titolare

L'autodemolitore sequestrato dai carabinieri in via del Foro Italico

Parti di auto, rifiuti speciali e liquidi reflui smaltiti illecitamente in terra. Siamo in un autodemolitore alla Foce dell'Aniene. Qui, i carabinieri della Stazione Roma Viale Eritrea, unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo Ecologico di Roma, hanno denunciato in stato di libertà un uomo 73enne romano con le accuse di attività di gestione di rifiuti e sversamento liquidi reflui non autorizzati e sequestrato un’area di circa 2.700 metri quadrati in via del Foro Italico, in esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Roma - Sezione GIP.

I Carabinieri sono intervenuti presso la sede di autodemolizioni di proprietà del 73enne dove hanno riscontrato che, in assenza di autorizzazioni in corso di validità, venivano svolte attività di raccolta e di stoccaggio di autoveicoli e di rifiuti speciali pericolosi. Inoltre, omettendo contestualmente di adempiere a tutte le prescrizioni inerenti lo sversamento di fluidi ed oli reflui, i liquidi venivano scaricati illecitamente a terra, in spazi adiacenti.

Dopo le operazioni, i Carabinieri hanno posto sotto sequestro l’area e hanno chiuso la ditta.

Sequestro autodemolitore via del Foro Italico 2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già lo scorso 31 ottobre 2018, i Carabinieri della Stazione Roma Eritrea, con l’ausilio dei colleghi del Nucleo Operativo Ecologico di Roma, avevano sequestrato un’altra attività di autodemolizioni della stessa zona, in via Foce dell’Aniene, ubicata su un’area di 2.500 mq, e avevano denunciato con la stessa accusa il titolare, un 64enne della provincia di Reggio Calabria. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

Torna su
RomaToday è in caricamento