menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Fori Imperiali: vigili mettono i sigilli ai dehors abusivi

L'intervento degli agenti della Polizia Locale in largo Corrado Ricci. I titolari delle strutture denunciati penalmente

I dehors abusivi (foto Polizia Locale Roma Capitale)

Sigilli ai dehors abusivi dei Fori Imperiali. E' di questa mattina l'intervento degli agenti del I Gruppo Trevi della Polizia Locale di Roma Capitale in largo Corrado Ricci, angolo via dei Fori Imperiali, per porre i sigilli a chioschi e gazebo, installati abusivamente davanti alle attività di somministrazione.

VINCOLO PAESAGGISTICI - Il luogo, cuore archeologico della città antistante al Foro Romano è soggetto a vincolo paesaggistico, e le concessioni per gli esercenti commerciali autorizzano solo il posizionamento di tavolini e ombrelloni a ridosso delle aiuole del giardino. In questo caso, spiega la Polizia Locale di Roma Capitale, i responsabili avevano creato progressivamente dei veri e propri ambienti chiusi per centinaia di metru quadrati costruendo sopra il suolo, originariamente giardino con ghiaia, pavimentazione con massetto in cemento.

COPERTURE LATERALI - Installate inoltre grandi coperture laterali, impianti elettrici e di riscaldamento non solo con stufe a bombola, ma con un vero impianto a gas, installato anche mediante scavi interrati. Le strutture, completamente prive di autorizzazioni, sono state poste sotto sequestro dai vigili del Gruppo Trevi.

DENUNCIA PENALE - I titolari responsabili sono stati denunciati penalmente per occupazione di suolo demaniale e inottemperanza al Codice ai Beni Culturali e Paesaggistici, nonchè per invasione di terreni e abuso edilizio. Riguardo alla parte amministrativa sono state elevate altre sanzioni per l'ampliamento della superficie di somministrazione, in molti casi superiore a quanto concesse. 

STATO DEI LUOGHI - Il Municipio poi deciderà ulteriori sanzioni accessorie in base alla relazione degli agenti, che successivamente notificherà ai responsabili una intimazione del ripristino dello stato dei luoghi.  Il panorama tornerà fruibile ai turisti e ai cittadini, che assieme ai monumenti potranno vedere solo tavoli, sedie e ombrelloni autorizzati in aree delimitate. Questo tipo di interventi, voluti dal Commissario Straordinario Francesco Paolo Tronca, continuano per combattere gli abusi e ripristinare il decoro in città. 

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • In 10 anni non l'ha visti nessuno, 4 vigili lì tutto il giorno per la ZTL da almeno un anno ma sono così concentrati nel loro lavoro che non li vedono proprio.

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Sara Di Pietrantonio, il fidanzato confessa: "L'ho uccisa io. Poi sono tornato a lavoro"

  • Cronaca

    Magliana: donna trovata morta semi carbonizzata vicino ad un'auto

  • Cronaca

    Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

  • A Roma ci piace

    Le 10 migliori gelaterie di Roma: ecco tutti gli indirizzi

Torna su