menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Spese pazze a via Veneto e prelievi con carta di credito rubata

In manette sono finiti tra malviventi tra i 20 e i 27 anni. I furfanti avevano acquistato 1300 euro di vestiti con una carta rubata. Sono stati trovati in possesso anche di due coltelli

Immagine di repertorio

Oltre 1300 euro di vestiti e denaro in contante. E' quanto tre uomini di 20, 21 e 27 anni, di origini magrebine ma residenti in Francia, tutti nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, avevano "guadagnato" utilizzando una carta di credito rubata.  

LA CARTA RUBATA - I tre sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina con le accuse di "possesso fraudolento di carte di credito" e "porto abusivo di arma bianca". I tre, già segnalati, erano stati seguiti dai militari mentre si aggiravano in atteggiamento sospetto lungo le vie dello shopping della Capitale. 

Arrivati in via dei Sabelli, zona San Lorenzo, si sono disfatti di una carta di credito risultata rubata e della quale erano riusciti a carpire i codici. Recuperata la carta, i Carabinieri hanno bloccato i tre all'interno di un veicolo. 

VESTITI E DENARO - Nell'abitacolo sono stati trovati vari capi di abbigliamento, per un valore complessivo di 1300 euro, acquistati con la carta in questione in una boutique di via Vittorio Veneto, più di 1.400 euro in contanti, ritenuto provento di illeciti prelievi e due coltelli a serramanico del genere proibito.

I tre, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, sono stati portati in caserma dove attenderanno di essere sottoposti al rito direttissimo.
 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Sara Di Pietrantonio, il fidanzato confessa: "L'ho uccisa io. Poi sono tornato a lavoro"

    • Cronaca

      Magliana: donna trovata morta semi carbonizzata vicino ad un'auto

    • A Roma ci piace

      Le 10 migliori gelaterie di Roma: ecco tutti gli indirizzi

    • Cronaca

      Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

    Torna su