Occupa casa dopo la morte della madre, l'immobile era assegnato alla custode della scuola

La sindaca Raggi: "L'era di scroccopoli è finita per tutti". L'occupazione alla Don Michele Rua al Don Bosco

La scuola Don Michele Rua al Don Bosco

Aveva occupato di nuovo un immobile comunale appena liberato, dove gli agenti avevano trovato armi e bilancino di precisione. Siamo nel quartiere Don Bosco, a pochi passi alla scuola elementare "Don Michele Rua", in via Giuseppe Belloni, zona Don Bosco. La casa era stata originariamente assegnata proprio alla custode della scuola. Dopo la sua morte, diversi anni fa, era stata occupata senza titolo dal figlio. Lo rende la sindaca di Roma Virginia Raggi. 

Occupazione casa custode scuola Don Michele Rua 

L’uomo si è opposto allo sgombero ed è stato arrestato per detenzione di armi e resistenza a pubblico ufficiale. Entrando in casa gli agenti hanno trovato due pistole giocattolo sprovviste di tappo rosso, due spade katana e il bilancino di precisione. Nel cortile poi c’erano due grossi cani da guardia, che il personale veterinario ha provveduto a portare in sicurezza al canile municipale. Una telecamera era stata installata al cancello d’ingresso, così che si potesse controllare l’accesso grazie a un monitor interno.

Scuola Don Michele Rua Don Bosco-2

Appartamento tornerà alla collettività

Al termine dell’operazione i genitori degli alunni si sono avvicinati e hanno ringraziato il personale presente per aver messo in sicurezza l’area. Posso assicurare che l’appartamento tornerà alla collettività e tra le prime proposte arrivate c’è quella di trasformarlo in una ludoteca.

Liberare gli alloggi popolari 

"Le occupazioni abusive rubano spazi alla collettività e spesso diventano covi di illegalità o teatri di fenomeni criminali - scrive ancora la sindaca sulla propria pagina facebook istituzionale -. Noi stiamo restituendo ai cittadini i beni comuni: liberando gli alloggi popolari per assegnarli a chi ha diritto e attende una casa da anni; recuperando gli altri immobili del patrimonio capitolino per metterli al servizio della comunità. C’è ancora molto da fare ma andremo avanti fino in fondo su questa strada di legalità, perché Roma è stata umiliata da troppi anni di incuria e malaffare. L’era di #Scroccopoli è finita, per tutti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento