Operatore sociale con il 'pollice verde', scoperta miniserra di marijuana in camera da letto

Sono stati i carabinieri a scoprire la coltivazione allestita da un 21enne nella zona del Trullo

Le piante di marijuana sequestrate dai carabinieri al Trullo

Un operatore sociale con il 'pollice verde' per la marijuana. A finire nei guai un 21enne romano, arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur con le accuse di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti.

Il giovane, operatore sociale di professione, aveva evidentemente architettato un modo per “arrotondare”, coltivando marijuana in casa.

Dopo essere stato controllato in strada, nella zona di via Monte delle Capre, il ragazzo è stato trovato in possesso di alcune dosi di “erba” e di hashish. La perquisizione scattata nel suo appartamento ha consentito ai Carabinieri di scoprire, nella camera da letto, una piccola ma ben equipaggiata e florida serra di marijuana fai-da-te.

I militari hanno sequestrato la struttura, comprendente una lampada alogena e una ventola di aerazione, oltre a 2 piante di cannabis alte ognuna oltre 1 metro, alcuni barattoli in vetro contenenti altre dosi di marijuana pronte per l’uso e tutto il materiale utile alla cura delle piante stupefacenti.

Il 21enne è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.
Marijuana via Monte delle Capre 2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento