Colle Prenestino, scarsa igiene e nessun permesso: sequestrata scuola per stranieri

La scuola irregolare è stata scoperta in via Foglianese. All'arrivo degli agenti erano presenti sul posto 20 bambini, tra gli 8 e i 13 anni, successivamente affidati ai genitori giunti sul posto

Una scuola irregolare, senza permessi e con scarsa igiene. E' quello che hanno trovato questa mattina gli agenti del gruppo Casilino della Polizia Locale, reparto NAE, in via Foglianese, in zona Colle Prenestino. Si tratta della scuola di lingua Xin Zhi Dao.

All'arrivo degli agenti erano presenti sul posto 20 bambini tra gli 8 e i 13 anni, tutti di nazionalità cinese. I locali seminterrati della scuola, mancanti di qualsiasi uscita di sicurezza e privi di finestre senza impianti di ricambio d'aria risultavano 4, ed erano adibiti ad aula didattica, con banchi e lavagne. Inoltre esisteva una reception, un piccolo magazzino e 4 bagni attrezzati.

Agli accertamenti documentali è risultato che il titolare, un cinese con regolare permesso di soggiorno, non aveva mai effettuato le necessarie comunicazioni nè agli organi della Regione Lazio nè al Municipio di appartenenza, quindi di fatto la scuola è risultata priva di alcuna autorizzazione.  

Inoltre, viste le condizioni di scarsa sicurezza della struttura, i Vigili hanno ritenuto necessaria la presenza di ispettori della ASL, che hanno confermato le sospette irregolarità tecnico-sanitarie, ossia l'assenza di impianti di ricambio d'aria, di impianti antincendio, la mancanza di uscite di sicurezza e la effettiva insalubrità dei locali, con presenza di blatte e scarsa igiene.

Tutti i minori presenti sono stati identificati e successivamente affidati ai genitori giunti sul posto. Sono state state anche ascoltate alcune persone, tra cui i titolari del locale e una donna italiana, che al momento dell'intervento intratteneva i bambini nella scuola.

Gli agenti hanno posto la struttura sotto sequestro. Poi gli agenti hanno anche multato il titolare che dovrà poi rispondere al Giudice anche dal punto di vista penale, visto il cambio di destinazione d'uso dei locali, previsti come laboratorio artigianale. Le indagini sono ancora in corso per accertare altre eventuali responsabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento