Trastevere, dopo la multa riposiziona i tavolini: denuncia penale per un ristorante

Le pattuglie del gruppo Trevi hanno sequestrato i locali e posto sotto sigillo gli arredi, applicando gli articoli 633 e 639 del codice penale, che prevedono la reclusione fino a due anni e una multa di oltre mille euro

Blitz dei vigili urbani nel cuore di Trastevere. Nel mirino degli agenti, intervenuti questa mattina in via dell'Arco di San Callisto, un ristorante che ha violato la legge sull'occupazione di suolo pubblico, con sedie e tavolini posizionati oltre il limite consentito. 

Le pattuglie del gruppo Trevi hanno sequestrato i locali e posto sotto sigillo gli arredi, applicando gli articoli 633 e 639 del codice penale, che prevedono la reclusione fino a due anni e una multa di oltre mille euro per uso di beni pubblici per scopi privati. 

Una novità introdotta dalla stagione estiva per mettere alle strette i ristoratori, che in più occasioni sono soliti riposizionare i tavolini nonostante sanzioni e misure amministrative. Anche il ristorante sequestrato era già stato multato in passato, e nonostante la diffida, aveva rioccupato l'area. 

VIA DELLE CARROZZE---->DENUNCIA PENALE PER DUE RISTORANTI

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento