Fiumicino: pesce surgelato 'sconosciuto', sequestrati 1500 chili

Le verifiche della Capitaneria di Porto nell'ambito dei controlli alla filiera del pesce. Elevate sanzioni per 2500 euro

Parte del pesce sequestrato a Fiumicino

Millecinquecento chili di pesce surgelato 'sconosciuto', o meglio privo delle "informazioni obbligatorie in materia di rintracciabilità". Questo quanto sequestrato a Fiumicino dagli uomini della Guardia Costiera nell'ambito di una serie di attività mirate al controllo della filiera della pesca.

NORME COMUNITARIE - L'obiettivo principale è stato quello di intensificare l’attività ispettiva per prevenire e reprimere eventuali violazioni delle normative comunitarie e nazionali in materia di commercializzazione e somministrazione al consumatore ponendo attenzione alla tracciabilità, alla freschezza, alle modalità di conservazione dei prodotti ittici, nonché alla corrispondenza delle specie somministrate.

PESCE SURGELATO SCONOSCIUTO - Nel corso degli accertamenti, i militari della Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino hanno elevato sanzioni amministrative per un totale di 2.500 euro e relativo sequestro di circa 1500 chili di prodotti ittici congelati completamente privi di informazione obbligatorie in materia di rintracciabilità.

SALUTE DEL CONSUMATORE - Continua ad essere alta l'attenzione da parte del personale della Capitaneria di Porto di Roma a tutela della corretta commercializzazione del prodotto ittico e della salute del consumatore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento