Fiumicino: pesce surgelato 'sconosciuto', sequestrati 1500 chili

Le verifiche della Capitaneria di Porto nell'ambito dei controlli alla filiera del pesce. Elevate sanzioni per 2500 euro

Parte del pesce sequestrato a Fiumicino

Millecinquecento chili di pesce surgelato 'sconosciuto', o meglio privo delle "informazioni obbligatorie in materia di rintracciabilità". Questo quanto sequestrato a Fiumicino dagli uomini della Guardia Costiera nell'ambito di una serie di attività mirate al controllo della filiera della pesca.

NORME COMUNITARIE - L'obiettivo principale è stato quello di intensificare l’attività ispettiva per prevenire e reprimere eventuali violazioni delle normative comunitarie e nazionali in materia di commercializzazione e somministrazione al consumatore ponendo attenzione alla tracciabilità, alla freschezza, alle modalità di conservazione dei prodotti ittici, nonché alla corrispondenza delle specie somministrate.

PESCE SURGELATO SCONOSCIUTO - Nel corso degli accertamenti, i militari della Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino hanno elevato sanzioni amministrative per un totale di 2.500 euro e relativo sequestro di circa 1500 chili di prodotti ittici congelati completamente privi di informazione obbligatorie in materia di rintracciabilità.

SALUTE DEL CONSUMATORE - Continua ad essere alta l'attenzione da parte del personale della Capitaneria di Porto di Roma a tutela della corretta commercializzazione del prodotto ittico e della salute del consumatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Blocco auto, a Roma martedì diesel vietati fino agli Euro 6: tutte le informazioni

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

  • Rapina da Alice Pizza: banditi minacciano dipendenti e fuggono con 15mila euro

Torna su
RomaToday è in caricamento