Caffarella: sversamenti nel terreno, sequestrata ditta per smaltimento del ferro

Ancora controlli ambientali da parte degli uomini dello Spe. L'operazione a tutela dell'ambiente e della salubrità delle acque

L'area sequestrata dagli agenti dello Spe nel Parco della Caffarella

Proseguono i controlli a tutela dell'ambiente e della salubrità delle acque nel Parco della Caffarella. Dopo gli accertamenti dello scorso 12 novembre,ancora illegalità nella vasta area verde compresa fra l'Appio Latino e Capannelle. E' di questa mattina un blitz degli agenti dello Spe della Polizia Locale di Roma Capitale, diretti dal comandante Antonio Di Maggio, che ha portato al sequestro di una vasta area in uso ad una ditta dedita al riciclaggio di materiali metallici in via dell'Almone.  Gli accertamenti sono stati messi in atto dagli uomini del Gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale, in sinergia con il Corpo Forestale dello Stato e la Polizia della Città metropolitana Roma Capitale (ex provinciale). 

ACQUE REFLUE NEL TERRENO -  I 'caschi bianchi', anche in questo caso hanno potuto accertare come acque reflue e residui di lavorazione industriale venissero illegalmente smaltite per il tramite di sversamento diretto nei terreni insistenti all'area protetta. Interi depositi di materiale inquinante sono stati posti sotto sequestro. Accertamenti ambientali che avevano portato gli stessi agenti della municiapale ad individuare lo scorso 12 novembre un condotto abusivo che sversava acqua inquinata nel terreno, con il pericolo di contaminare irrimediabilmente le falde aquifere della Caffarella. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento