Prenestino, giocattoli e borse: sequestrati 32 milioni di prodotti falsi. Tre negozi finiscono nei guai

Le perquisizioni hanno portato al sequestro di capi d'abbigliamento, accessori e giocattoli che riproducevano i marchi Converse, Chanel, Rolling Stones, Walt Disney e Lego

Una maxi filiara del falso al Prenestino. A scoprirla i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma che hanno sequestrato oltre 32 milioni di prodotti, denunciando tre cittadini cinesi, titolari delle attività commerciali interessate.

Nel corso di un controllo in materia di sicurezza prodotti eseguito dai Finanzieri del 3° Nucleo Operativo Metropolitano della Capitale presso tre negozi, peraltro da poco inaugurati, hanno individuato numerosi articoli contraffatti, sia direttamente esposti per la vendita al pubblico che stoccati nei relativi magazzini. 

Le successive perquisizioni, estese a tutti i locali aziendali, hanno portato al rinvenimento e al sequestro di capi d'abbigliamento, accessori e giocattoli di Converse, Chanel, Rolling Stones, Walt Disney e Lego.

Il video del blitz al Prenestino

Nel corso delle ispezioni è stata rinvenuta anche molta merce con falsa marcatura CE, attestando così, in modo fraudolento, la conformità dei prodotti agli standard di sicurezza. 

Questa illecita condotta è particolarmente insidiosa per i consumatori che sono tratti in inganno sulla qualità dei prodotti acquistati. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento