Fiumicino: pesce conservato male, denunciati tre ristoratori

Sequestrati 50 chili di pesce surgelato, spacciato per fresco o conservato in modo non idoneo

Tre esercenti di ristoranti e mense aziendali del litorale romano sono stati denunciati e 50 chili di pesce surgelato sono stati sequestrati  dagli uomini del Nucleo operativo difesa mare della Capitaneria  di porto Roma-Fiumicino che ha effettuato controlli in  collaborazione con l'Asl di Roma.

Il gestore di un ristorante è stato denunciato per la commercializzazione di prodotto congelato spacciato per fresco  mentre altri due esercenti sono stati denunciati per cattivo  stato di conservazione dei prodotti ittici con relativo sequestri di 40 kg tra vongole, anelli di totano, polipetti,  spigole e scampi.

Il controllo a due mense aziendali ha portato all'elevazione di due verbali amministrativi ed al sequestro  amministrativo del prodotto per mancanza di etichettatura  conforme su confezioni di salmone conservate nelle celle frigorifere ed al sequestro di 10 kg di filetti di baccalà  anch'essi in cattivo stato di conservazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

Torna su
RomaToday è in caricamento