Parioli: bambini della scuola San Pio X a lezione dai carabinieri

Quaranta gli studenti della scuola prima che si sono recati nella locale caserma dei carabinieri. La domanda più frequente: "Come faccio a diventare carabiniere?"

Gli studenti della San Pio X alla caserma dei carabinieri dei Parioli

Questa mattina, circa 40 bambini di due quinte classi della scuola primaria “San Pio X”, dell’Istituto comprensivo Via Boccioni, si sono recati in visita presso la caserma dei Carabinieri della Compagnia Roma Parioli in via Castellini. L’incontro, che rientra nel progetto “Cultura della legalità” portato avanti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma, ha l’obiettivo di contribuire a sviluppare nei giovani la coscienza sociale basata sul rispetto dell’altro, delle regole e delle leggi.

Accompagnati dagli insegnanti, agli scolari sono stati mostrati un filmato istituzione sull’Arma dei Carabinieri, gli uffici, le divise e i mezzi in dotazione ai Carabinieri che controllano il territorio. Molto curiosi, i bambini hanno posto domande sulle uniformi e, in particolare, su come si diventa Carabiniere. Nel corso dell’incontro sono stati anche affrontati temi di attualità, con accenni al bullismo e norme comportamentali per prevenire situazioni pericolose.

Una parentesi molto ludica è stata quando ai bambini è stato mostrato lo SPIS, l’apparato utilizzato per il foto-segnalamento e l’identificazione delle persone fermate, con cui hanno potuto  “giocare” tra foto segnaletiche e impronte digitali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento