Scontrino omofobo, i titolari: "Contro di noi minacce e uno striscione di Forza Nuova"

La denuncia della direzione del ristorante: "Oggi restiamo chiusi"

Lo striscione di Forza Nuova

Oggi la locanda Rigatoni di San Giovanni resta chiusa. Dopo il caos di ieri per lo scontrino con offese omofobe recapitato da un dipendente a due clienti seduti a tavola, la trattoria finita nel mirino delle polemiche decide, per la giornata di domenica, di non aprire. La ragione? "Ieri è stato un susseguirsi di telefonate violente e volgari e non poche minacce di morte e di danni al locale" hanno fatto sapere dalla direzione della locanda con una nota stampa diffusa a mezzo social. 

"Per non parlare della violenza sui social. Stamattina ci siamo ritrovati uno striscione omofobo e razzista di Forza Nuova di fronte il nostro locale, che è stato poi rimosso da noi stessi". Nella foto non è più integro, ma recitava: "Licenziato dalla vostro omofollia". Con riferimento al dipendente appunto licenziato dai titolari dopo il gesto. "La vicenda dello scontrino ci offende come imprenditori, come lavoratori e come cittadini" proseguono.

"Le conseguenze di un atto inqualificabile di una persona che è stata prontamente allontanata, stanno coinvolgendo le famiglie nostre e dei nostri lavoratori". L'occasione è buona per porgere nuovamente le scuse. "Rinnoviamo le scuse alla coppia coinvolta in questa spiacevolissima vicenda e la richiesta di un confronto e di un percorso condiviso con la comunità LGBT, in modo tale che episodi vergognosi come quello capitato non possano e non debbano più ripetersi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sullo scontrino choc (i due giovani hanno denunciato i fatti all'associazione Gay Center) si sono espressi diversi esponenti politici, locali e non. Tutti condannando fermamente il gesto. Con il Campidoglio che lo ha definito un "gesto gravissimo". Anche gli utenti in rete non hanno perso occasione per lasciare il loro commento sulla pagina Facebook del ristorante, nella stragrande maggioranza dei casi di condanna, allo scontrino con le offese omofobe. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 75 nuovi casi. Nel Lazio 2295 i contagiati totali, oggi 12 morti

Torna su
RomaToday è in caricamento