Sconti del 20% per i pendolari autostradali in possesso del Telepass

La riduzione è partita lo scorso 1 febbraio e terminerà il 31 dicembre 2015 e riguarda tutti i veicoli di classe A. A partire dal 25 è possibile richiedere lo sconto presso un Punto Blu/Centro servizi delle società autostradali aderenti all'iniziativa

Come da accordi tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e le Società autostradali aderenti all'iniziativa è prevista un'agevolazione sul pedaggio autostradale fino al 20% per i pendolari che pagano con il Telepass. La riduzione è stata applicata già a partire dal 1° febbraio 2014 e terminerà il 31 dicembre 2015. Lo sconto non è cumulabile con altre eventuali iniziative adottate dalle singole concessionarie.

Dal 25 febbraio è possibile richiedere l'agevolazione direttamente accedendo a Telepass Club ovvero recandosi presso un Punto Blu/Centro servizi delle società autostradali aderenti all'iniziativa. Presso i suddetti siti/uffici sarà disponibile l'elenco delle tratte/barriere di attraversamento per le quali è possibile usufruire dell'agevolazione. Si potrà procedere alla registrazione del proprio nominativo collegato ad un solo apparato Telepass, a sua volta abbinato ad un unico percorso/stazione oggetto di richiesta dell'agevolazione.

SOLO VEICOLI DI CLASSE A - L'agevolazione è riservata ai titolari di un contratto per l'utilizzo dell'apparato Telepass (in particolare Telepass Family e Telepass Business), ovvero ai possessori del Telepass ricaricabile. Condizione per usufruire dell'agevolazione è che gli apparati Telepass siano abbinati a veicoli di classe A, con cui s'intendono tutti quei veicoli con altezza inferiore o uguale a 1,3 metri.

I DETTAGLI - Gli utenti Telepass possono usufruire dell'agevolazione se effettuano nel sistema chiuso percorrenze di una determinata tratta autostradale con percorso massimo di 50 chilometri (con origine e destinazione fissa dichiarata al momento della richiesta dell'agevolazione) e se utilizzano nei sistemi aperti la stazione di attraversamento dichiarata al momento della predetta richiesta. L'agevolazione è applicata per un massimo di due viaggi al giorno, compresi i festivi.

L'agevolazione consiste nella riduzione del pedaggio, applicata in misura progressiva, da un minimo dell'1% (in caso di 21 transiti/mese) fino ad un massimo del 20% (in caso di 40 transiti/mese). Fino a 20 transiti mensili non viene applicato nessuno sconto. A partire dal 21° transito, lo sconto sarà pari all'1% su tutti i transiti effettuati e crescerà linearmente (2% del pedaggio complessivo per 22 transiti effettuati, 3% per 23, e così via) fino al 20% del pedaggio complessivo che scatta al 40° transito. Dal 41° transito e fino al 46°, lo sconto sarà sempre del 20% su tutti i transiti effettuati. Per i transiti successivi al 46° si pagherà la tariffa intera.

L'importo dello sconto verrà arrotondato sul singolo transito al centesimo di euro. Lo sconto verrà calcolato al termine del mese in cui vengono effettuati i transiti ed applicato nella prima fattura successiva, secondo il ciclo di fatturazione previsto.

L'agevolazione è retroattiva, cioè parte dal primo giorno del mese in cui viene fatta la registrazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento