menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Rapinano anziano, si spartiscono il bottino sul bus 64 e aggrediscono carabiniere

I ladri avevano rapinato un 73enne in Largo Arenula ma, sull'autobus, sono stati scoperti da un militare libero dal servizio. Uno dei due malviventi è stato arrestato in Piazza della Repubblica

Prima lo scippo, poi la divisione del bottino ed infine la fuga. E' successo lo scorso pomeriggio. Dua ladri, in Largo Arenula, avevano rapinato un 73enne del suo portafogli, contenente documenti, carte di credito e la somma in contanti di 300 euro.

LA DIVISIONE DEL BOTTINO - I due, convinti di averla fatta franca, erano così saliti sull'autobus 64 per dividersi la refurtiva. All'altezza della fermata di 'Terme di Diocleziano', però, un carabiniere della Stazione di Roma Quirinale libero da servizio avendo notato due giovani che si stavano dividendo il contenuto di un portafogli è intervenuto per identificarli. 

FUGA E ARRESTO - I due, di tutta risposta, lo hanno colpito con calci e pugni, tentando di scappare. Datosi all'inseguimento dei due malviventi, in piazza della Repubblica, il militare è riuscito a bloccarne uno che ha continuato ad opporre resistenza all'arresto. Si tratta di una ragazzo marocchino di 22 anni, senza fissa dimora, e con precedenti.

PORTAFOGLI RECUPERATO - La refurtiva è stata recuperata e restituita al proprietario mentre il giovane è stato arrestato con le accuse di "rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali" e accompagnato al carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

Commenti (2)

  • Marocchino, senza fissa dimora e con precedenti... siamo diventati il parco giochi degli immigrati irregolari e nessuno alza un dito. Guai a sembrare anche solo, lontanamente r a z z i s t i! Piuttosto facciamoci sterminare noi...

  • Ma gli italiani non delinquono piú?? Ormai é rarissimo leggere articoli di reati commessi da cittadini italiani...solo moldavi serbi albanesi bosniaci nordafricani e altra immondizia del genere !!

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

  • Cronaca

    Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

  • Cronaca

    Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

  • Cronaca

    Magliana: donna trovata morta semi carbonizzata vicino ad un'auto

Torna su