homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Scippi e rapine all'Eur: identificato ed arrestato un 27enne

Il malvivente, già sottoposto alla misura di sorveglianza speciale, è stato riconosciuto anche quale autore dei due colpi messi a segno nel 2015

Dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale al carcere romano di Regina Coeli. A finirci un 27enne nato in Svizzera ma residente nella Capitale, a cui gli agenti di polizia del commissariato Esposizione, diretto dal dottor Francesco Zerilli, hanno notificato un'ordinza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma. Il 27enne è stato infatto riconosciuto quale autore di una rapina e di uno scippo messi a segno nella zona dell'Eur nel 2015.

RAPINA AL BAR TABACCHI - L’uomo, con vari precedenti di Polizia,  nel settembre del 2015 si era reso complice in una rapina commessa da un uomo rimasto ignoto. Quest’ultimo, dopo essere entrato in un negozio, si era impossessato di alcune borse contenenti tabacchi per un valore di 4.500 euro. Nella circostanza, aveva colpito con calci alla schiena una dipendente dell’esercizio. Ad attenderlo in un auto, poco distante dal locale, il 27enne che, fuggito poco dopo assieme all’altro malvivente, aveva fatto perdere le proprie tracce.

LO SCIPPO - Successivamente, nel novembre dello stesso anno, il 27enne a bordo di uno scooter, dopo essersi avvicinato ad una donna che stava attraversando la strada, le aveva strappato la borsa che aveva a tracolla fuggendo via. Grazie ad una intensa e scrupolosa attività di indagine, gli investigatori del commissariato di zona, esaminando anche le analogie nella descrizione dell’uomo fornita  delle vittime,  sono riusciti a risalire all'uomo, noto pregiudicato, attualmente sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza specialDopo la notifica dell’ordinanza per l’uomo si sono aperte le porte della casa circondariale di via della Lungara. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Rivolta dei rifiuti a Tor Bella Monaca: cassonetti in fiamme, interviene la polizia

    • Incidenti stradali

      Fidanzati travolti e uccisi a Santa Severa: c'è un fermo, l'accusa è omicidio stradale

    • Politica

      Atac, "sospette anomalie": annullati tre concorsi interni

    • Cronaca

      Bud Spencer, camera ardente in Campidoglio: romani in fila per l'ultimo saluto

    I più letti della settimana

    • Stuprano donna al settimo mese di gravidanza in una scuola, arrestati

    • Incidente su A1, scontro tra tir: chiuso tratto tra Valmontone e Anagni

    • Travolge scooter con l'auto e scappa a piedi: morti due fidanzati a Santa Severa

    • Donna nuda fa il bagno alla fontanella di largo di Torre Argentina

    • Omicidio a Velletri: killer uccide pizzaiolo fuori dal suo locale

    • Incidente a Lecce per una famiglia di romani: gravi padre e bimbo di due anni

    Torna su
    RomaToday è in caricamento