Sciopero: oggi 24 luglio stop a metro, bus, treni e taxi. Tutte le informazioni

A Roma e nel Lazio, la protesta, di 4 ore, è prevista dalle 12.30 alle 16.30. Taxi fermi dalle 8 alle 12

Giornata di sciopero oggi, mercoledì 24 luglio, a Roma. Dalle 12 si fermeranno metro, bus, e tram di Atac, ma anche i mezzi di Roma Tpl e Cotral. Durante lo sciopero anche il servizio delle biglietterie non sarà garantito. Inoltre, nelle stazioni delle linee metroche resteranno, eventualmente, aperte, non sarà garantito il funzionamento di ascensori, montascale e scale mobili.

Dalla mattina, invece, corse cancellate o con ritardi anche per i treni e i taxi. Possibili ripercussioni anche sulle attività al pubblico (ad esempio lo sportello permessi) di Roma Servizi per la Mobilità. Incroceranno le braccia gli aderenti ai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Ugl Autoferrovtramvieri, Faisa Cisal e SLM Fast Confsal.

Lo sciopero è stato proclamato per sottolineare le "criticità nel settore del trasporto pubblico locale in ordine alle infrastrutture, alle regole, al confronto politico, al diritto di sciopero". 

Sciopero di mercoledì 24 luglio: gli aggiornamenti 

A Roma e nel Lazio, la protesta è partita dalle 12.30 alle 16.30. La Termini Centocelle e le Metro A, B e C hanno continuato ad erogare il servizio ma con riduzioni di corse. Così come la Roma Lido e le varie linee di bus, filobus e tram.

"Lo sciopero non ha bloccato Roma"

Lo sciopero nazionale di Cgil, CISL, UIL, UGL, Faisa CISAL, Faisa Confail e Fast Slm non è riuscito a bloccare Roma a testimonianza che i lavoratori non seguono più queste organizzazioni con le loro stampelle. Le metro e le ferrovie sono tutte funzionanti e in superficie l'adesione fra gli autisti è bassissima. A Roma non sono le tessere clientelari a dover essere prese in considerazione ma l'adesione che i lavoratori danno con gli scioperi alle problematiche che le OS di base come USB e Orsa Tpl denunciano. Le organizzazioni che oggi hanno indetto lo sciopero non rappresentano più i lavoratori ATAC si deve rapportare con USB e orsa Tpl per arrivare a una soluzione del conflitto", ha commentato Michele Frullo di Usb. 

Sciopero Ferrovie dello Stato Italiane

Circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS Italiane proclamato dalle Organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fast Confsal – dalle 9.00 alle 17.00 di mercoledì 24 luglio 2019 – in adesione a uno sciopero nazionale dei trasporti. Saranno inoltre garantiti i collegamenti regionali nelle fasce pendolari, con possibili leggere modifiche al programma dei treni.

Sarà assicurato il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Garantiti tutti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull'orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web di Trenitalia. 

Sciopero Taxi

Stop anche per i taxi. Le auto bianche saranno ferme dalle 8 alle 12. "Chiediamo da tempo e con forza l’attuazione della nuova normativa in tema di trasporto pubblico non di linea, senza ottenere alcuna riposta dal Governo. Anche per questo motivo, il comparto taxi della Fit-Cisl del Lazio aderirà allo sciopero generale dei trasporti previsto per il prossimo 24 luglio", dichiarano, in una nota congiunta, il Segretario Generale della Fit-Cisl del Lazio, Marino Masucci, e Alessandro Atzeni, della Fit-Cisl del Lazio, aggiungendo che "come un fulmine a ciel sereno, un'interpretativa del ministero dell'Interno ha rimesso in discussione il decreto legge 135/2018: un provvedimento approvato dal Parlamento e accettato dalle parti sociali che, pur presentando elementi di compromesso, reintroduceva regole elementari in un settore devastato dall'abusivismo". 

"Chiediamo al Governo - si prosegue nella nota - di non nascondere la testa sotto la sabbia: vanno difesi fino in fondo i principi espressi nella Legge 12/2019 e accolte le nostre richieste di modifica della circolare del ministero degli Interni". "Riteniamo inoltre urgente - concludono - la regolamentazione delle piattaforme tecnologiche, la costituzione del Registro Elettronico Nazionale taxi-Ncc e imprese, e l' emanazione del decreto interministeriale riguardante il foglio di servizio elettronico per gli operatori del noleggio con conducente". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento