Via di Salone: sassi contro un'auto dal campo rom, ferita una 25enne

Il racconto della ragazza: "Abbiamo pensato che ci avessero sparato un colpo di pistola, spero non accada più a nessuno"

La Citroen danneggiata dal sasso lanciato dal campo di via di Salone

Un tentato omicidio. Questo il termine usato da una ragazza romana di 25 anni, per raccontare il grave episodio che ha visto coinvolti lei ed il suo fidanzato di 31 anni colpiti da un sasso mentre transitavano con la loro auto davanti al campo rom di via di Salone. Ad avere la peggio la giovane, ferita al viso ed alle mani dai vetri infranti dalla pietra. I fatti nella prima serata dello scorso mercoledì. 

IL RACCONTO DELLA RAGAZZA - A raccontare a RomaToday quanto accaduto la stessa ragazza che spiega: "Erano circa le 20:45 della sera del 9 marzo ed io e il mio ragazzo stavamo transitando in via di Salone per rientrare a casa. Nel momento in cui ci siamo trovati alla sinistra dell'entrata al campo rom, il vetro destro del passeggero dell'auto si è frantumato in mille pezzi colpendomi sul volto. Non abbiamo visto chi o cosa ci avessero lanciato, ma la velocità dell'oggetto (probabilmente una pietra) era talmente tanta che è entrata dal finestrino ed è uscita dal lunotto posteriore sfiorandomi il viso ma senza colpirmi".

PAURA IN AUTO - Un vero e proprio choc con la Citroen presa di mira che ha poi proseguito la corsa senza fermarsi: "Una volta che ci siamo accorti cosa stava accadendo - racconta ancora la 25enne - non ci siamo fermati di fronte al campo ma abbiamo proseguito impauriti fermandoci più avanti dove abbiamo poi chiamato i carabinieri e l'ambulanza. Giunti i soccorsi ci hanno detto che un oggetto (inizialmente ipotizzavano fosse un proiettile ma poi è stato appurato fosse un sasso) era stato lanciato a forte velocità forse con l'aiuto di una fionda dall'interno del campo rom".

SITUAZIONE INSOSTENIBILE - Un episodio non nuovo, come ricorda la stessa ragazza facendo riferimento ad un altro lancio di sassi contro una vettura che transitava davanti al campo di via di Salone la sera del 27 ottobre del 2013: "Dopo averci soccorso - prosegue il racconto della vittima - ci hanno consigliato di fare una denuncia contro ignoti. Le forze dell'ordine ci hanno detto però di non poter effettuare accertamenti all'interno del campo. Per contro i danni all'auto rimarrano a nostro carico, almeno per il momento. Io non ho avuto danni gravi al viso ma solo dei piccoli tagli che si rimargineranno a breve. Spero non accada più a nessuno - conclude la 25enne - e spero che qualcuno risistemi la situazione evidentemente insostenibile del campo rom di via di Salone".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento