Roma - Real Madrid: "Barriere come medicina per debellare malattia"

Le parole del Prefetto Gabrielli a margine del dossier Roma 2014. Nel corso dell'incontro individuati e denunciati gli autori del lancio di petardi e fumogeni dalla Curva Nord

I petardi lanciati durante l'incontro fra Roma e Real Madrid

"Le barriere allo stadio sono una triste medicina rispetto a una malattia che si deve debellare. Noi dobbiamo andare verso l'eliminazione totale delle barriere".
Questo presuppone che le persone si comportino correttamente all'interno degli impianti sportivi
". Queste le parole del Prefetto di Roma Franco Gabrielli poche ore prima dell'inizio del match giocato allo Stadio Olimpico ieri sera fra la Roma ed il Real Madrid in relazione alla divisione fisica delle due Curve dell'impianto del Foro Italico. 

TIFO SALE DELLA MANIFESTAZIONI -  "Nel progetto per i giochi che seguiranno quelli di Tokyo, lo stadio Olimpico di Roma ha un ruolo centrale - ha spiegato Gabrielli a margine della presentazione del dossier per Roma 2024 . Il tifo effervescente è il sale delle manifestazioni sportive, però tra questo e i comportamenti illegali o che mettono a repentaglio la propria stessa vita ce ne vuole"

LANCIO DI PETARDI - Stadio Olimpico dove ieri si è registrato il pubblico delle grandi occasioni, ma con i gruppi organizzati della Curva Sud ancora fuori per protesta contro le misure repressive adottate dall'inizio di questa stagione. Sono infatti stati circa 55mila i tagliandi staccati. Nel corso del match, secondo quanto riferito dalla Questura di Roma "Afflusso e deflusso dei tifosi all’impianto sportivo si sono svolti regolarmente, senza particolari criticità. Lanciati durante l’incontro due petardi e due fumogeni dal settore della curva nord, occupata dai tifosi della Roma. Gli autori (un romano e due Cosentini) sono stati individuati e denunciati dagli agenti della Polizia di Stato; per tutti e tre scatterà la misura del Daspo. Denunciato inoltre un tifoso spagnolo, il quale perquisito nei controlli prepartita è
stato trovato in possesso di 5 petardi; anche per lui sarà adottata la misura del Daspo
".

PRIMA DEL MATCH - "Dal punto di vista dei controlli è in atto la cooperazione internazionale di Polizia con i 3 operatori della polizia spagnola che collabora con la Digos della Questura  di Roma - si leggeva in una nota della polizia poco prima dell'inizio del match . Grazie a ciò sono stati individuati un gruppo di supporters del Real Madrid che avevano acquistato i biglietti per altri settori dello stadio, in contrasto con la decisione del club spagnolo di non vendere tagliandi ai tifosi ultras, ma solo ai possessori di fidelity card; questo gruppo, composto da 20 tifosi peraltro in stato di ebbrezza, è stato pertanto tenuto fuori dallo stadio"
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Derby, pronto il piano sicurezza. Il Questore ai tifosi: "Vigilate insieme alle forze dell'ordine"

    • Politica

      Manutenzione aree verdi: il Comune riflette sulla proposta del "Baratto amministrativo"

    • Cronaca

      Dubbi sulla morte dell'avvocato, l'appello del Gay Center: "Si faccia chiarezza"

    • Cronaca

      Castel San Pietro Romano, per strada cadavere colpito da proiettili: si indaga per omicidio

    I più letti della settimana

    • Castro Pretorio, 20enne trascinata dietro ai cassonetti e violentata da due uomini

    • Omicidio a Tor Vergata: agguato in strada, 43enne ucciso da quattro colpi di pistola

    • "C'è un uomo con un fucile": scatta l'allarme ma era solo una scopa

    • 25 aprile, tutte le manifestazioni per la Festa della Liberazione

    • Incidente sulla Pontina, carambola tra auto: dopo lo scontro una finisce ribaltata

    • Sale sul tetto di un treno in sosta: 18enne romano muore folgorato

    Torna su
    RomaToday è in caricamento