Roghi tossici nel parco della Caffarella, tre arresti. Sequestrati 70 chili di rame

Gli agenti dopo aver chiuso il perimetro della zona hanno fermato i fuggitivi all'uscita del parco

Sono stati sorpresi a bruciare rifiuti nel parco della Caffarella. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Tor Carbone hanno arrestato, per questo motivo, 3 romeni.

Dopo le molte segnalazioni arrivate nei mesi scorsi e i numerosi contatti avuti con i vari comitati di quartiere, ieri gli agenti sono intervenuti in via Appia Antica dove c'è stato un incendio di materiale elettrico e tossico che conteneva circa 70 chili di rame.

Arrivati sul posto, i poliziotti hanno notato 3 uomini che vedendoli sono scappati subito, nascondendosi nella folta vegetazione. Gli agenti li hanno inseguiti chiudendo il perimetro della zona e facendo posizionare l'autoradio nei pressi dell'uscita del parco, dove i tre in fuga sono stati fermati.

Accompagnati agli uffici del commissariato, sono stati arrestati e il rame è stato sequestrato. In seguito all'udienza di convalida, celebrata oggi, è stata disposta la custodia cautelare in carcere per tutti e tre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

Torna su
RomaToday è in caricamento