Brucia rifiuti plastici nel parco della Caffarella, arrestato

L'uomo è stato fermato in flagranza di reato dai Carabinieri Forestali

Il Parco della Caffarella

Lo hanno arrestato in flagranza di reato per combustione illecita di rifiuti. Siamo all'interno del Parco della Caffarella dove i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Agroalimentare (NIPAAF) di Roma in collaborazione con i militari del Raggruppamento Aeromobili Carabinieri – Roma Urbe e la Compagnia Carabinieri Roma Piazza Dante, hanno fermato un cittadino straniero, esecutore dell’abbruciamento di rifiuti plastici provenienti da imballaggi agricoli con conseguente liberazione in atmosfera di sostanze tossiche

Deferito all’Autorità Giudiziaria anche un uomo, di nazionalità italiana, datore di lavoro del soggetto colto in flagranza di reato. L’attività nata anche grazie all’intervento e alle segnalazioni dei comitati cittadini ha permesso ai militari di individuare i responsabili della combustione illecita e di intervenire tempestivamente.

Il contrasto al crescente fenomeno delle discariche abusive e della gestione illecita dei rifiuti viene svolto in modo sempre più incisivo e capillare grazie anche all’impiego degli elicotteri del Raggruppamento Aeromobili di Roma. Permane alta l’attenzione dei militari per contrastare un fenomeno illecito le cui conseguenze si ripercuotono inevitabilmente sulla vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

Torna su
RomaToday è in caricamento