La guerra dei roghi a La Barbuta: secondo incendio dopo il blitz dei vigili. La rabbia dei residenti

In pochi giorni due roghi sono scoppiati nell'area di via Giovanni Ciampini. La Polizia Locale indaga

"Non ne possiamo più. Viviamo con le finestre chiuse e dopo il blitz dei vigili la situazione è peggiorata". A parlare è Maria, che vive a pochi chilometri dal villaggio attrezzato de La Barbuta dove ieri, la seconda volta in pochi giorni, un maxi incendio ha visto impegnati i Vigili del Fuoco, di Roma e Marino, i vigili e la Polizia, anche con l'ausilio degli elicotteri. Il fumo nero, infatti, visto l'orario notturno minacciava il vicino aeroporto. 

Due roghi in poche ore a La Barbuta

A dare l'allarme, intorno alle 21, i residenti del comune aeroportuale. Le fiamme, scoppiate nel lato di via Giovanni Ciampini. Sul posto il gruppo Spe della Polizia Locale, che ha un presidio fisso all'ingresso del campo insieme alla Polizia Provinciale, e i Vigili del Fuoco con quattro squadre e, appunto, il supporto aereo. A sedare sul nascere i momenti di tensione la Polizia di Stato con tre volanti. Le fiamme, che hanno visto bruciare cumuli di rifiuti e plastica, sono state domate alle 23

Vietate le macchine nel campo 

Una scena, questa, che già si era vista con le stesse modalità lo scorso 19 settembre. Due incendi in poche ore che sanno quasi di sfida e di risposta ai diktat del Comandante generale dei vigili urbani Antonio Di Maggio che obbliga i mezzi di trasporto delle famiglie rom a restare parcheggiate fuori dall'insediamento. Il blitz dei caschi bianchi di martedì ha confermato, nei fatti, quanto promesso dal numero uno dei vigili.

"L'attività ha consentito il blocco di veicoli e autocarri che trasportano rifiuti tossici e nocivi che poi vengono dati alle fiamme, e che comportano gravissimi danni ambientali non solo per i cittadini residenti, ma anche problemi per l'attività e l'atterraggio degli aerei nell'aeroporto attiguo", aveva commentato Di Maggio dopo l'operazione.

Minacciate rappresaglie dai residenti de La Barbuta

I residenti de La Barbuta si sono accerchiati, "aggrediti" e fin da subito avevano minacciato rappresaglie per manifestare il loro dissenso contro il divieto di parcheggio nell'insediamento. E così dalle parole sono passati ai fatti. Due roghi, dolosi, appiccati in due giorni. Di notte, sempre allo stesso punto, lontano dall'ingresso principale, dove c'è il presidio della Polizia Locale, e visibile solo quando fuoco e fiamme hanno già iniziato a fare il loro dovere. 

Le indagini della Polizia Locale

"I roghi ci sono sempre stati, ma da quando c'è stato il blitz del 18 settembre la situazione è peggiorata", dicono i residenti vivo nei pressi del campo che ammoniscono: "Questa zona è abbandonata, né il nostro comune, né Roma Capitale ci vogliono mettere bocca".

La Polizia Locale, secondo quanto appreso da RomaToday, non intende abbassare la guarda. I caschi bianchi indagano sui roghi dolosi e sono sulle tracce degli individui che hanno acceso gli incendi di martedì e giovedì. I responsabili sarebbero tutti appartenenti ad un unico nucleo familiare. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • dite a quelli dell isis che dentro i campi nomadi fanno le vignette su maometto ..

  • basterebbe poco per evitare simili prepotenze ..vietare qualsiasi tipo di accampamento sul territorio nazionale e cacciare via sti delinguenti a calci len XXXYXY ..putroppo ce chi ci mangia con la forchetta d'oro che questi animali

  • C’è ancora chi li difende!...

  • Fate sorvolare ad ogni incendio un Canader scaricando il serbatoio, vedrai che la snettono e ci costa pure meno di tutti questi blitz.

  • Quanto ci costano questi delinquenti?.

    • Tanto, e poiché buona parte di loro sono cittadini romeni (e quindi comunitari) e poiché sono nullatenenti fra un po', grazie al reddito di cittadinanza promesso da Giggino Di Maio ci costeranno anche di più. Basta guardare su http://europa.today.it/lavoro/reddito-cittadinanza-italiani-migranti.html E non prendetevela con l'Unione Europea, prendetevela con chi fa promesse a vanvera senza capire come è fatto il mondo intorno a lui...

  • Sembra inaccettabile scendere a patti con chi commette atti di rappresaglia ai danni dello stato, mettendo a repentaglio la salute dei cittadini.

  • Di male in peggio

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arbitro aggredito a San Basilio, parla l'ex ultrà della Lazio: "Così ho salvato Riccardo Bernardini"

  • Politica

    Roma come Napoli, Grancio con De Magistris: ecco la delibera su "gli orribili non luoghi"

  • Politica

    Raggi, il week end della purificazione: assoluzione e referendum flop rafforzano la sindaca

  • Attualità

    Referendum tpl, il giorno dopo: "Raggi e Meleo indecenti. Atac ancora a rischio fallimento"

I più letti della settimana

  • Roma, terremoto in provincia di Rieti: scossa avvertita nella Capitale

  • Manifestazione contro il razzismo a Roma: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente via Portuense: maxi carambola, auto finisce sopra una seconda vettura

  • Referendum Atac, a Roma domenica 11 novembre si vota: tutto quello che c'è da sapere

  • Referendum Atac, i risultati: quorum non raggiunto. Netta l'affermazione del sì

  • Raggi assolta, Di Maio esulta: "I giornalisti infimi sciacalli, cani da riporto di Mafia Capitale"

Torna su
RomaToday è in caricamento