homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Saxa Rubra: rissa sul bus per ragazzo conteso, aggredito carabiniere

Fermate due ragazze di 22 e 28 anni che si erano scagliate contro una 33enne. L'allerta da parte dell'autista di un bus

Il capolinea del bus di Saxa Rubra

Hanno prima aggredito una donna di 33 anni per poi prendersela con i carabinieri intervenuti per sedare la rissa. Le violenze sul bus della linea 200 fermo capolinea di Saxa Rubra. Qui militari delle Stazioni Roma Prima Porta e Settebagni hanno arrestato due ragazze italiane di 22 e 28 anni che hanno aggredito una cittadina romena in seguito ad una lite nata forse per un ragazzo conteso.

VIOLENZE AL CAPOLINEA - A dare l’allarme al “112” è stato un autista della linea 200 dell’Atac, fermo nella sua piazzola di stazionamento in attesa di riprendere la corsa. L’uomo ha tentato di soccorrere la ragazza romena che, in preda ad un forte stato di agitazione, si era rifugiata a bordo del mezzo pubblico poiché, a suo dire, era inseguita da due persone che volevano picchiarla.

DONNA NEL MIRINO - Pochi istanti dopo, altre due donne (la 22enne e la 28enne) sono entrate nell’autobus iniziando a picchiare violentemente la cittadina romena. A quel punto è scattata la segnalazione al “112” e due pattuglie di Carabinieri sono intervenute in breve tempo riuscendo a dividere le contendenti.

AGGRESSIONE AI CARABINIERI - Le fermate, noncuranti della presenza degli uomini dell’Arma, hanno tentato nuovamente di aggredire la 33enne e, nel tentativo di sottrarsi all’identificazione, si sono scagliate anche contro i militari, rivolgendo loro delle frasi offensive. Per questi motivi, le donne italiane, arrestate con le accuse di lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, sono state trattenute in caserma in attesa del rito direttissimo.

ACCERTAMENTI - Sono in corso gli accertamenti dei Carabinieri finalizzati a verificare le motivazioni che hanno portato all’aggressione ai danni della vittima che, sebbene lievemente ferita, ha rifiutato il trasporto in ospedale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Che pazze

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terremoto, la raccolta invade i municipi: ora inventario e stoccaggio

  • Politica

    Addio alle Olimpiadi Roma 2024, in settimana il no ufficiale del M5s

  • Cronaca

    Giallo a Pomezia: trovato cadavere di un 36enne nel parco pubblico 

  • Cronaca

    In ospedale con una ferita all'orecchio: "Mi hanno sparato, ma non so chi è stato"

I più letti della settimana

  • Terremoto Amatrice: i nomi delle vittime

  • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

  • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

  • Terremoto, in tanti vogliono fare i volontari: tutte le informazioni

  • Incendio nel Parco del Pineto: brucia la Pineta Sacchetti, evacuata casa di cura

Torna su
RomaToday è in caricamento