Maxi rissa sotto la metro Spagna: sedata dai soldati dell'Esercito

I militari impegnati nell'Operazione Strade Sicure hanno poi consegnato le persone fermate alle forze dell'ordine

I soldati impegnati nella Operazione Strade Sicure (foto Esercito Italiano)

Due risse, armi bianche, biglietti falsi e detenzione di sostanze stupefacenti. Questi gli interventi attuati dai militari dell'Esercito Italiano impegnati nella Capitale nell'ambito della Operazione Strade Sicure nelle attività di controllo del territorio e contrasto alla criminalità. I militari dell'Esercito appartenenti al Raggruppamento "Lazio-Umbria-Abruzzo", che quotidianamente pattugliano le aree ritenute sensibili della Capitale hanno infatti compiuto diversi interventi tra Ostia e Roma.

RISSA A OSTIA LIDO - Il primo intervento lo scorso venerdì, quando una pattuglia operante a Ostia Lido, è intervenuta per sedare una colluttazione tra quattro individui di etnia rom che, in evidente stato di alterazione alcolica, stavano danneggiando le auto in sosta nel parcheggio della stazione.

ARMI BIANCHE - Sabato sera, invece, un'altra pattuglia in servizio alla fermata metro di Anagnina, ha fermato due italiani in atteggiamento sospetto che sono stati trovati in possesso di un coltello con lama di 10 centimetri e 2 grammi di sostanze stupefacenti. 

METRO SPAGNA - Domenica, 21 febbraio, le pattuglie dell'Esercito in servizio alla fermata metro Spagna, al nodo di scambio di Trastevere e Ostia Lido hanno fermato un bulgaro con della sostanza stupefacente, un rumeno con documenti scaduti (che ha spontaneamente dichiarato di essere un pluripregiudicato per truffa e di essere in possesso di biglietti della metropolitana falsi) e hanno sedato una rissa tra una decina di persone che, all'arrivo dei militari, hanno cercato di darsi alla fuga. La pattuglia dell'Esercito è riuscita a raggiungere e immobilizzarne tre (due georgiani e un ucraino) per consegnarli alle Forze dell'Ordine. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Per me sono anche gli italiani. Solo che l italiano paga perché possiede qualcosa in questo stato di c...a, invece questi fanno come vogliono tanto un salto in questura due risate una serata al calduccio e la mattina dopo si ricomincia. È difficile da accettare. Non è democratico.

    • io ho capito ma tu che hai detto!?

  • Sono stato a Budapest, beh vi posso assicurare che stanno meglio di noi come gestione dei trasporti, strade ordine pubblico nessuno rompe i maroni a nessuno !!!!

    • capitale a luci rosse ehh? e daje và... mezza piotta e semo tutti fratelli!

    • Ma di caxxo vai te che al Massimo vai dar fornaro er giorno e la notte ar fungo

      • Haahhahahahahah ha oddio ma da do sei uscito da zelig

  • Ancora c'è da commentare? Cinesi, romeni, bulgari, africani e chi più ne ha più ne metta! Provate un po' voi a fare nei loro stati quello che fanno qui! Lì le chiavi delle galere le buttano......

Notizie di oggi

  • Politica

    Atac, 'tempo pieno' per le feste: cresce la protesta. Venerdì l'incontro

  • Politica

    Referendum, no a valanga anche a Roma. Nessun effetto Raggi: la sindaca supera l'esame

  • Cose da Pazzi

    Dove eravamo rimasti? Raggi vince il referendum, ora deve governare Roma

  • Don Bosco

    Don Bosco: il cupolone si riempie di antenne. Il parroco: "C'erano, le abbiamo solo spostate"

I più letti della settimana

  • Incidente a Centro Giano: morto 23enne, giovane allenatore di pallanuoto

  • Incidente a Porta Portese: morta Alisa, 18enne finita sotto un camion con il suo scooter

  • Incidente a Porta Portese, scontro scooter-autocarro: morta una 18enne

  • Acilia piange Alessandro, l'allenatore di pallanuoto morto in un incidente a Centro Giano

  • Rapina a mano armata al Lidl: tengono in ostaggio vigilante e fuggono col bottino

  • Incendio a Pineta Sacchetti, in fiamme il tetto dell'Auditorium

Torna su
RomaToday è in caricamento