Ricercato con una mandato di cattura europeo, arrestato dalla polizia all'Eur

Il 60enne è stato fermato per un controllo in viale Libano ed associato nel carcere di Regina Coeli

Era destinatario di un mandato di cattura europeo per il reato di danneggiamento seguito da incendio. A scovarlo all'Eur è stata la polizia. In particolare sono stati gli agenti del Commissariato Esposizione a fermare per un controllo in viale Libano, un cittadino romeno di 60 anni. 

Destinatario del mandato di cattura il 60enne  è stato accompagnato presso il carcere di Regina Coeli a disposizione della Corte d’Appello per i successivi adempimenti.

Sono stati invece gli agenti del Commissariato Viminale a fermare in via Giolitti, all'Esquilino, un 29enne con vari precedenti di polizia. Da un accertamento in banca dati infatti l’uomo è risultato sottoposto alla Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno in un Comune in provincia di Caserta.

Denunciato anche perché a suo carico era stato notificato il provvedimento del divieto di ritorno nel Comune di Roma emesso dal Questore.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento