Ricercato con una mandato di cattura europeo, arrestato dalla polizia all'Eur

Il 60enne è stato fermato per un controllo in viale Libano ed associato nel carcere di Regina Coeli

Era destinatario di un mandato di cattura europeo per il reato di danneggiamento seguito da incendio. A scovarlo all'Eur è stata la polizia. In particolare sono stati gli agenti del Commissariato Esposizione a fermare per un controllo in viale Libano, un cittadino romeno di 60 anni. 

Destinatario del mandato di cattura il 60enne  è stato accompagnato presso il carcere di Regina Coeli a disposizione della Corte d’Appello per i successivi adempimenti.

Sono stati invece gli agenti del Commissariato Viminale a fermare in via Giolitti, all'Esquilino, un 29enne con vari precedenti di polizia. Da un accertamento in banca dati infatti l’uomo è risultato sottoposto alla Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno in un Comune in provincia di Caserta.

Denunciato anche perché a suo carico era stato notificato il provvedimento del divieto di ritorno nel Comune di Roma emesso dal Questore.
 

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

  • The Court, nasce un nuovo cocktail bar con vista mozzafiato sul Colosseo

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Terremoto Roma: scossa avvertita in diverse zone della città. Epicentro a Colonna

  • Sciopero a Roma, martedì 25 giugno metro e bus a rischio: tutte le informazioni

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Uccide la moglie e poi si spara: i due coniugi non riuscivano a pagare l’affitto

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

Torna su
RomaToday è in caricamento