Turisti a passeggio e rapinati la sera: le vittime del branco tra Termini e Castro Pretorio

Tre dei cinque malviventi sono stati arrestati, continua la caccia ai complici

Si sono nascosti dietro le auto in sosta nei veicoli bui di via Vicenza e via Varese, tra Termini e Castro Pretorio. Poi hanno lanciato l'agguato e rapinato un 27enne e una 29enne della Corea del Sud, a Roma per turismo. Smartphone, orologi, braccialetto in oro e contanti il bottino saccheggiato dai ladri.

Turisti rapinati a Roma

E' successo l'8 ottobre scorso. A dare l'allarme proprio le due vittime. Giunti sul posto quando il branco si era già allontanato, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno soccorso le vittime e acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza lungo la via e quelle limitrofe.

L'aggressione del branco

La visione e le analisi dei video hanno permesso ai militari di accertare che i malviventi, cinque persone, tra aggressori e pali, hanno seguito la coppia per un lungo tratto di strada  fino a raggiungerli per entrare in azione nel punto più buio e solitario della via.

Il video della rapina

Rintracciati a Termini

Ricostruito l'identikit del branco, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno attivato le ricerche fino a ieri sera quando, durante un mirato servizio in zona Termini, ne hanno riconosciuto tre che indossavano gli indumenti utilizzati durante la rapina e immortalati dalle telecamere di videosorveglianza.

Dopo averli bloccati, i Carabinieri hanno perquisito la loro abitazione acquisendo altri elementi utili alla loro identificazione e al loro collegamento ai fatti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Caccia ai due complici

Portati in caserma, dove hanno opposto resistenza danneggiando anche alcuni arredi, i tre connazionali, di 20, 34 e 38 anni, sono sottoposti a fermo di indiziato di delitto, già convalidato, per "rapina aggravata in concorso, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato". Ora si trovano ristretti presso il carcere di Regina Coeli. Continua, invece, la caccia ai due complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

Torna su
RomaToday è in caricamento