Passamontagna e taglierino per rapinare gli studenti universitari: due arresti

Fatale l'ultimo colpo ai danni di una 26enne presa alle spalle in piazzale Aldo Moro. In manette una coppia di malviventi

Le rapine nel piazzale antistante l'università La Sapienza

Stavano diventanto il terrore degli studenti dell'università La Sapienza di Roma. Una tecnica assodata con la vittima presa alle spalle, minacciata con un taglierino da un uomo con passamontagna, mentre una donna, complice del balordo, le porta via la borsa. L'ultimo colpo è successo ieri sera in piazzale Aldo Moro a San Lorenzo. 

GRIDA DI AIUTO - Fortunatamente le grida di aiuto della vittima, una cittadina israeliana di 26 anni,  hanno attirato l’attenzione di una guardia particolare giurata che stava effettuando il giro di controllo intorno al perimetro dell’ Università. Lo stesso, aiutato anche da un passante, si è subito prodigato per soccorrere  la ragazza; riuscendo anche a bloccare il malvivente.

STUDENTESSA MEDICATA IN OSPEDALE - Dopo pochi minuti, a seguito della segnalazione giunta al 113, sul posto sono giunti gli  agenti del Commissariato San Lorenzo, diretti dalla dottoressa Giovanna Petrocca, che hanno preso in consegna i rapinatori e ascoltato i testimoni. Ricostruita la vicenda, i due sono stati accompagnati in ufficio mentre la parte lesa, che a seguito della colluttazione avuta con i due malviventi si era procurata delle ferite su alcune parti del corpo, è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari del vicino ospedale.

COPPIA DI RAPINATORI - La coppia, identificata per un uomo di 48 anni ed una donna di 37, entrambi con diversi e specifici precedenti penali, è stata arrestata per il reato di tentata rapina e lesioni personali in concorso. Rinvenuto e sequestrato anche il taglierino usato per minacciare la ragazza e l’auto utilizzata dai delinquenti che, da un controllo ai terminali di Polizia è risultata di provenienza furtiva.

RAPINA ANALOGA - Ulteriori accertamenti sui nominativi dei due rapinatori hanno consentito di accertare che l’uomo, uscito di galera il 23 gennaio scorso per analogo reato, era stato affidato ai servizi sociali dalla data di scarcerazione.  

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Pena di Morte pena di morte pena di morte pena di morte pena di morte lo vogliamo capire o no?

  • ancora i servizi sociali... che prese per il xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx...

  • BEH certo affidato ai servizi sociali!! certo si era ravveduto a convenienza!!! altro che servizi sociali LAVORI FORZATI!!!!!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Emergenza acqua, il ministro: "Chiudere i 2500 nasoni di Roma"

  • Cronaca

    Operazione Babylonia: sequestrati altri 3 milioni di euro di beni, ulteriore tesoro della banda

  • Cronaca

    "Basta rumore": ragazzi giocano in strada, pensionato gli spara con un fucile per spaventarli

  • Cronaca

    Casapound in piazza per il no allo Ius Soli: corteo da Esquilino a Colle Oppio

I più letti della settimana

  • Operazione Babylonia: 23 arresti a Roma. Sequestri ai locali dei vip

  • Tufello: prova a stuprare una minorenne, lei reagisce e lo accoltella

  • Operazione Babylonia: da Mizzica al Macao, l'elenco dei locali sequestrati

  • Incendio a Casetta Mattei: fiamme nella Valle dei Casali

  • Incendio a Tor de' Cenci: in fiamme deposito di cassonetti, fumo nero sulla Pontina

  • Incidente sulla Pontina: muore centauro di 53 anni. Un ferito grave

Torna su
RomaToday è in caricamento