Rapinano Rolex a Borgo Pio e Parioli: sgominata batteria in trasferta da Napoli

I due rapinatori seriali sono stati fermati dai Falchi della Squadra Mobile dopo aver rubato i preziosi orologi a due automobilisti nel traffico

Immagine di repertorio

Una batteria di rapinatori seriali di Rolex in trasferta da Napoli ai quartieri della 'Roma Bene'. Ad arrestarli dopo aver messo a segno due rapine nel volgere di pochi minuti ai Parioli e a Borgo Pio gli agenti della Squadra Mobile di Roma nell’ambito dell’attività finalizzata alla repressione di reati predatori ed in particolare di rapine di orologi di pregio consumate nella Capitale. A finire in manette dopo essere stati fermati in flagranza di reato due rapinatori di 36 e 48 anni, entrambi partenopei. 

RAPINATORI SERIALI - In particolare gli investigatori della sezione “Falchi”, che svolgono specifiche attività investigative tese ad identificare i gruppi di “rapinatori di professione” di origini campane che periodicamente si recano a Roma per “colpire” i possessori di orologi di elevato valore, dopo aver svolto un’accurata attività attraverso numerosi servizi in strada con pattuglie a bordo di autovetture e moto, hanno individuato una batteria di rapinatori che gravitano in varie zone dell’hinterland napoletano.

ROLEX NEL MIRINO - I vari servizi mirati, sono scaturiti da alcune rapine consumate a Roma caratterizzate  dallo stesso modus operandi, ovvero da almeno due persone a bordo di scooter che, con accento marcatamente napoletano, dopo aver aggredito e minacciato le vittime, le rapinavano dei propri orologi di elevato valore commerciale.

BORGO PIO E PARIOLI - Nella giornata di sabato, gli agenti della Squadra Mobile hanno “braccato” nei pressi di corso Francia la coppia di rapinatori a bordo di uno scooter, dopo che avevano appena messo a segno due rapine nei quartieri Parioli e Borgo, asportando due preziosi orologi dal valore di circa 40.000 euro. 

PROSEGUO DELLE INDAGINI - Gli arrestati, entrambi con precedenti di Polizia, dopo gli accertamenti in Questura sono stati associati presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Sono tuttora in corso gli approfondimenti investigativi per definire il contesto criminale dei rapinatori al fine di identificare eventuali loro complici ed individuare ulteriori episodi di rapine già consumate a Roma dal gruppo criminale.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento