Pesta la vicina di casa e viene denunciato: così la Polizia scopre rapinatore seriale di Roma est

La Polizia lo ha individuato come autore di una brutale aggressione avvenuta in via Gonin. Da lì le indagini hanno ricostruito il quadro: l'uomo aveva commesso diverse rapine tra Centocelle e Torre Maura

Prima le rapine, poi il pestaggio alla vicina di casa. Tutte azioni con la sua fedele pistola sempre in pugno. Al termine di una indagine la Polizia ha trovato e arrestato un 42enne rapinatore seriale che, in due mesi, ha colpito nelle zone di Centocelle e Torre Maura

I fatti. Tutto è iniziato nella giornata del 9 luglio, in via Francesco Gonin. Qui due donne stavano litigando. Una discussione tra vicine di casa che ha visto l'intervento di un uomo, il 42enne, il quale, per difendere la madre, ha picchiato la sua "rivale". Un pestaggio in piena regola con la vittima che ha poi riportato la frattura a una costola, un trauma cranico, la contusione ad un braccio e numerose escoriazioni sul volto, il braccio ed il torace.

Ferite guaribili in 30 giorni, secondo i medici. Non solo. Il 42enne non si è limitato a discutere e a difendere la madre ma, dopo aver picchiato la donna, l'ha anche minacciata di morte con una pistola. E così, allertati, sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Casilino che, grazie alle dichiarazioni e descrizioni fornite dalla vittima, sono riusciti in breve termine ad individuare il responsabile.

Ma dall'indagine dei poliziotti, nella fase di intercettazione dell'uomo avvenuta nella sua abitazione, si è aperta anche ad un altro scenario. Nel corso della perquisizione dell'appartamento e della cantina, infatti, i poliziotti hanno scoperto un revolver color argento, insieme a numerosi capi di abbigliamento e ad alcuni caschi.

20190711 CASILINO rapina todis-3

Materiale che ha immediatamente insospettito gli agenti. A chiudere il quadro investigativo, uno scooter, posizionato fuori dall'abitazione già ricercato e inserito nella banca dati interforze.

Un mezzo utilizzato in almeno tre rapine, compiute tra maggio e giugno scorso, messe a segno in due supermercati ed in un ufficio postale. Colpi messi a segno tra Centocelle e Torre Maura in via Federico Delpino, via Gian Cristoforo Romano e via Carlo Santarelli.

Recuperando le immagini delle telecamere di videosorveglianza delle zone interessate dalle rapine hanno così potuto verificare come la corporatura di uno dei due malviventi corrispondesse proprio a quella del 42enne, che, tra l'altro, oltre ad impugnare un revolver color argento come quello sequestrato, aveva indosso gli stessi capi di abbigliamento rinvenuti all'interno della sua abitazione.

Il 42enne è stato quindi sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria e tradotto presso il carcere di Rebibbia. Ancora ricercato il complice delle rapine.

20190711 CASILINO rapina coop-3

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento