In crisi di astinenza seminano il panico nel quartiere: coppia rapina edicola, bar e farmacia

In manette un 48enne e la sua compagna di 42 anni. Nella notte l'uomo aveva minacciato l'anziana madre per farsi dare 10 euro

In cerca di denaro per acquistare la dose di sostanza stupefacente. Un 'tarlo' fisso che ha portato un 48enne prima a minacciare la mamma e poi a rapinare, assieme alla compagna, un'edicola, un bar ed una farmacia. La mattinata criminale nella zona di Casal Bruciato, dove la coppia ha fatto visita ai tre esercizi commerciali nel volgere di due ore. 

I fatti hanno cominciato a prendere corpo intorno alle 6:30 di lunedì 13 gennaio quando il 48enne, assieme alla compagna, si è presentato davanti un'edicola di piazza Balsamo Crivelli. Armato di un bastone in legno con un chiodo sporgente applicato alla sommità, l'uomo ha brandito il corpo contundente contro l'edicolante facendosi consegnare 20 euro. Consumata la rapina arriva una prima chiamata al 112 con l'invio nel quartiere del Tiburtino di una volante della polizia.

Poco dopo arriva una seconda allerta al NUE, questa volta per una rapina consumata in un vicino bar di via Giuseppe Donati. I poliziotti arrivano nel locale. Anche qui, come nella vicina edicola, a consumare la rapina una coppia, corrispondente a quella dell'edicola, ed anche in questo caso, con l'uomo con in pugno un bastone in legno. I poliziotti ascoltano i testimoni che indicano un tossicodipendente residente nel quartiere, quale autore delle scorribande mattutine. 

Identificato in un 48enne romano, i poliziotti si recano dunque nella sua abitazione nella vicina via Diego Angeli. Ad aprirgli la porta trovano la madre dell'uomo, un'anziana di 81 anni che, molto provata, racconta ai poliziotti quanto accaduto nel corso della notte. La donna riferisce infatti di essere stata svegliata intorno alle 2:00 dal figlio. Entrato nella sua stanza da letto l'uomo l'aveva infatti minacciata per farsi consegnare dei soldi urlando "Dammi i soldi o sfascio tutta casa".  

La donna consegna 10 euro al figlio che dà in escandescenze per il magro bottino, costringendo l'anziana madre a chiudersi a chiave nella stanza da letto. La donna ha inotre riferito agli agenti della presenza in casa anche di una donna, compagna del figlio e di fatto residente nello stesso appartamento di Casal Bruciato.

Mentre si trovano ancora in casa del 48enne arriva quindi una terza allerta per rapina (sono le 8:30 del mattino) questa volta da una farmacia che si trova sempre in via Diego Angeli. Un'ultima tentata rapina per la coppia, con gli agenti che una volta entrati nel locale trovano i due mentre provano ad aprire le casse dell'esercizio commerciale.

Fermati dalla polizia, la farmacista ha poi riferito agli agenti che poco prima della tentata rapina del denaro i due erano entrati nella farmacia e si erano fatti consegnare siringhe ed acqua ossigenata per poi andare via senza pagare. 

Accompagnato negli uffici del commissariato Sant'Ippolito di polizia ed Identificato in un 48enne romano, con precedenti e sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, l'uomo è stato poi arrestato per "rapina aggravata in concorso" e "maltrattamenti in famiglia". In manette anche la compagna, una 42enne, che dovrà rispondere di "rapina aggravata in concorso"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Blocco auto, a Roma martedì diesel vietati fino agli Euro 6: tutte le informazioni

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento