Rapine in serie a Monteverde: coppia di ladri nei guai

I colpi negli esercizi commerciali del quadrante compreso tra la circonvallazione Gianicolense e la via di Donna Olimpia

Arrestato lui, denunciata lei. Per tre mesi sono accusati di aver messo a segno diverse rapine nella zona di Monteverde, più precisamente nel quadrante compreso tra la circonvallazione Gianicolense e la via di Donna Olimpia. Ad incastrarli in particolare una rapina, nella quale il volto travisato di lui non era poi così travisato. 

Dal mese di gennaio sino al mese di marzo, nella zona di Monteverde, sono avvenute una serie di rapine ad opera di due giovani, di cui uno di sesso maschile e l’altro di sesso femminile. Gli obiettivi colpiti  soprattutto farmacie, supermercati e negozi di generi alimentari gestiti solitamente da cittadini stranieri.

La particolarità è stata che tutti i negozi oggetto di rapina risultavano essere ubicati in un quadrante ristretto, compreso tra la circonvallazione Gianicolense e la via di Donna Olimpia. Il ricorrente modus operandi e le descrizioni sommarie fornite in sede di denuncia hanno confermato l’ipotesi investigativa degli agenti del commissariato Monteverde, diretto da Mariella Chiaramonte, che gli autori potessero essere sempre gli stessi. A confermarlo anche il fatto che il mezzo utilizzato per la fuga è risultato essere sempre uno scooter di colore grigio di una nota casa, della quale non è mai stata fornita la targa.

L’attività investigativa ha preso spunto dalla visione del filmato relativo alla rapina effettuata in danno della farmacia di via di Donna Olimpia, in cui l’autore è stato ripreso dalle telecamere della video sorveglianza, durante le fasi della rapina, mentre aveva il volto parzialmente travisato da una calza da donna che in alcune inquadrature lasciava intravedere le fattezze visive.

Il soggetto in questione era stato oggetto di un controllo di Polizia, operato dagli stessi agenti del commissariato nei mesi precedenti, durante un servizio straordinario di controllo del territorio. Anche per questo è stata effettuata una perquisizione nei confronti dello stesso che ha dato esito positivo, in quanto sono stati rinvenuti alcuni capi di abbigliamento riconducibili ad alcune rapine.

Le indagini condotte da P.M. del “Gruppo reati gravi contro il patrimonio” della Procura della Repubblica di Roma”, condotto dal Procuratore Aggiunto Dr.ssa L. Lotti, ha permesso di trarre in arresto il 25enne, a seguito dell’esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dall’Ufficio G.I.P. della locale Procura, eseguite dagli agenti del Commissariato Monteverde.

Nel corso delle indagini è stata identificata la complice, risutata essere la sua compagna, a sua volta deferita all’autorità giudiziaria per il concorso nelle rapine. La stessa, proprietaria del motociclo la cui marca e colore erano del tutto similari a quelle del mezzo segnalato all’atto delle rapine, a seguito della perquisizione esperita all’interno della propria abitazione, sita in zona San Paolo, nascondeva altri capi di abbigliamento utilizzati dal compagno.

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Come vestirsi ad un matrimonio d'estate: consigli di stile

I più letti della settimana

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

  • Perde il controllo della moto e finisce contro il guardrail: morto 27enne romano

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 15 e domenica 16 giugno

  • Interrogatori, autopsia e filmati delle telecamere di sorveglianza: giallo di Torvaianica verso la svolta

  • Rapina al McDrive, poi la fuga e lo schianto in scooter

  • Gta Fiumicino: ruba auto, prende contromano il Terminal 1, causa incidente e sale su carro attrezzi

Torna su
RomaToday è in caricamento