menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Rapinati dei gioielli nella loro officina: il basista era un loro dipendente

Marito e moglie vennero derubati a Fidene nel marzo dello scorso anno. Quattro le persone arrestate, una quinta ancora in via d'identificazione

La trappola gli è stata tesa da un dipendente infedele che li ha consegnati alla banda. Una rapina dai contorni pochi chiari che ha subito insospettito gli agenti della Polizia di Stato, quella commessa nel mese di marzo di un anno fa ai danni di una coppia di coniugi all’interno di un officina di loro proprietà nella zona di Fidene.

IN AUTO COL BASISTA - Le vittime, quel giorno, sono partite da Civitavecchia in compagnia di un dipendente, per raggiungere il posto di lavoro. Gli stessi hanno raccontato agli agenti intervenuti,  che durante il tragitto, proprio  quest’ultimo, ha ricevuto una telefonata alla quale ha risposto dicendo “Stiamo arrivando”.

LA RAPINA - Giunti in officina, una volta entrati all’interno,  la coppia è stata rapinata da due malviventi, i quali, hanno chiesto espressamente alle vittime di consegnargli i gioielli e gli orologi “Rolex”, per un valore approssimativo di 100.000 euro circa, mentre al dipendente hanno rapinato il cellulare e il portafogli.

LE INDAGINI - Gli investigatori del Commissariato Fidene Serpentara, diretti dal dottor Francesco Maria Bova, alla luce degli elementi raccolti, hanno messo in atto una meticolosa indagine, fondata prevalentemente su accertamenti tecnici, che ha consentito di fare piena luce sulla vicenda e di individuare rapinatori e basista. 

LA BANDA - In particolare sono stati tratti in arresto, a seguito dei provvedimenti restrittivi emessi dall’Autorità Giudiziaria,  un uomo di 34 anni, basista nonchè dipendente dell’officina, altri due uomini di 29 e 37 anni, mentre ad un 38enne è stata notificata una misura di prevenzione che gli impone l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Sono in corso le ricerche di un quinto elemento che a tutt’oggi si è reso irreperibile.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

    • Cronaca

      Sciopero venerdì 20 maggio, 5 sindacati differiscono la protesta

    • Cronaca

      Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

    Torna su