Rapinatori armati di pistola colpiscono alla testa negoziante che prova a disarmarli

I due sono stati individuati ed arrestati al termine di una complessa indagine dei carabinieri di Pomezia

La rapina al negozio di oggetti usati a Pomezia

Due rapinatori violenti scappati a mani vuote dopo aver ferito il titolare del negozio che aveva provato a disarmarli della pistola. Sono stasti i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Pomezia, al termine di una complessa attività investigativa ad arrestato due cittadini italiani, di 45 e 54 anni, con precedenti, con l’accusa di rapina aggravata e lesioni personali aggravate.

I due, nel maggio dello scorso anno, si erano introdotti presso un negozio che si occupa di rivendita di oggetti usati, situato nel centro di Pomezia, e col volto travisato ed impugnando una pistola, avevano minacciato i dipendenti per farsi consegnare l’incasso.

Nella circostanza il titolare dell’esercizio, nel tentativo di disarmare i due malviventi, ingaggiava con questi una colluttazione e veniva colpito alla testa con il calcio della pistola.

VIDEO | La rapina a Pomezia 

I due rapinatori, senza riuscire ad asportare nulla, si davano quindi a precipitosa fuga dopo aver indirizzato l’arma verso il titolare a scopo intimidatorio.

Le attività di indagine, attraverso l’analisi di diversi filmati di sistemi di video sorveglianza presenti nella zona unitamente alle attività forensi svolte in fase di sopralluogo e di successiva comparazione biologica dei reperti svolta dal Ris di Roma, hanno consentito di individuare ed assicurare alla giustizia i due responsabili.

Per loro, infatti, sono scattate le manette a seguito di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Velletri – Ufficio G.I.P., su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Gli arrestati sono stati quindi condotti presso la casa circondariale di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento