Armato di pistola mette a segno una rapina: tradito da un tatuaggio sul collo

All'uomo è stata notificata la custodia cautelare in carcere. Il colpo in un'attività commerciale di Anzio

A tradire le sue “gesta” un tatuaggio alla base del collo che lo ha reso facilmente riconoscibile. Un particolare di non poco conto che ha aiutato gli agenti del commissariato di Anzio a identificare l’autore di una rapina avvenuta durante lo scorso mese di giugno nella nota località balneare ai danni di un'attività commerciale. 

Scappa con un bottino di 650 euro

Armato di pistola, l’uomo si era introdotto all’interno di un esercizio commerciale di Anzio mentre un complice lo attendeva fuori dal negozio. Il rapinatore, un cittadino italiano di 36 anni originario di Velletri, aveva messo a segno un colpo da 650 euro circa. Le indagini immediatamente avviate dagli investigatori del commissariato di zona hanno permesso di individuare il responsabile grazie ad un tatuaggio alla base del collo e alla targa dell’auto utilizzata per commettere il reato.

L'ordinanza è stata eseguita dagli agenti del commissariato di Anzio 

L’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei suoi confronti è stata eseguita nella mattina di sabato dagli agenti del commissariato di Anzio, diretto da Adele Picariello.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento