Rapina e investe prostituta, trovato a casa apre il gas e minaccia di far esplodere il palazzo

La polizia è riuscito a fermarlo con l'accendino in mano. Ad essere arrestato in via di Fioranello un ragazzo di 22 anni

Immagine di repertorio

Lo hanno fermato con l'accendino in mano dopo che aveva aperto il gas nel proprio appartamento minacciando di far esplodere il palazzo. E' accaduto lo scorso 18 ottobre in via di Fioranello. Ma come sono arrivati i poliziotti a casa del 22enne cileno? Dopo che il giorno prima erano intervenuti in via di Porta Medaglia per una segnalazione di un'auto uscita fuori strada. Intervenuti nella zona dell'Ardeatino gli agenti hanno trovato un cittadino straniero che, in forte stato di agitazione, attribuiva il suo incidente al fatto che una donna di colore,  poco prima, gli avesse scagliato una pietra contro il parabrezza. 

Prostituta rapinata ed investita in via di Porta Medaglia 

A bordo strada gli uomini del commissariato Spinaceto hanno visto la donna, una nigeriana, riversa a terra: questa ha raccontato loro di essere una prostituta e di essere stata rapinata e poi investita dal suo cliente che, approfittando della loro distrazione, era fuggito a piedi. Chiamata l’ambulanza per soccorrere la vittima, subito trasportata in ospedale, dove le è stata riscontrata una frattura scomposta alla gamba destra, sono immediatamente scattate le ricerche per rintracciare il ragazzo.

Auto intestata ad un prestanome 

Risaliti al proprietario della macchina grazie alla targa, gli investigatori hanno scoperto che l’uomo era completamente estraneo alla faccenda e che la vettura era di fatto intestata ad un prestanome. Da ulteriori indagini, i poliziotti sono riusciti ad individuare il possessore del veicolo e a rintracciare la sua abitazione in via di Fioranello. 

Minaccia di far esplodere palazzo 

Giunti davanti all’appartamento di un 22enne cileno, i poliziotti hanno suonato alla porta senza avere alcuna risposta ma dopo hanno avvertito dei rumori, segno che qualcuno fosse all’interno, e poi un forte odore di gas. A quel punto gli agenti hanno fatto uscire le persone presenti nel palazzo ed hanno interrotto, tramite contatore esterno, l’erogazione del combustibile per poi irrompere nella casa: dentro hanno trovato il 22enne con un accendino in mano, col quale minacciava di far esplodere tutto pur di non andare in carcere, e le manopole del gas dei fornelli aperte.

Disaramato ed arrestato 

Grazie al loro fulmineo intervento, i poliziotti sono riusciti a bloccarlo e a “disarmarlo”: vistosi ormai catturato, ha opposto resistenza tirando calci. Perquisita l’abitazione, gli investigatori hanno trovato gli abiti da lui indossati durante l’investimento, i soldi ed il cellulare presi alla prostituta. Il 22enne sudamericano è stato quindi arrestato per rapina, tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale, è stato portato nel carcere di Regina Coeli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ma è possibile che in cronaca nera su dieci crimini nove sono compiuti da stranieri? Che ne pensi Boldrina?

Notizie di oggi

  • Politica

    Baobab, parla l'assessora Baldassarre: "Con la collaborazione dei volontari si possono evitare sgomberi"

  • Politica

    Via Prenestina 944, nell'ex hotel occupato 460 persone senz'acqua né luce. E ora si teme lo sgombero

  • Politica

    Ecopass, inizia la discussione in Aula: "Cambierà il volto della nostra città"

  • Politica

    Grillo: "Svuotare i palazzi di Roma dal potere: una cittadella federale tra Magliana e Fiumicino"

I più letti della settimana

  • Manifestazione contro il razzismo a Roma: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente via Portuense: maxi carambola, auto finisce sopra una seconda vettura

  • Referendum Atac, a Roma domenica 11 novembre si vota: tutto quello che c'è da sapere

  • Referendum Atac, i risultati: quorum non raggiunto. Netta l'affermazione del sì

  • Atac punta sul digitale: accordo con Moovit per migliorare l'infomobilità

  • Raggi assolta, Di Maio esulta: "I giornalisti infimi sciacalli, cani da riporto di Mafia Capitale"

Torna su
RomaToday è in caricamento