Rapina al supermercato: "Le casse sono a tempo" e i ladri fuggono a mani vuote

Il tentativo al Conad di Castelverde da parte di due malviventi armati di pistola e coltello. A metterli in fuga il direttore dell'esercizio commerciale

Il Conad di via di Massa San Giuliano a Castelverde (foto Google)

Sono entrati nel supermercato armati e con i volti travisati decisi a ripulire le casse del Conad. Nonostante la paura avuta da clienti e dipendenti, il direttore dell'esercizio commerciale preso di mira non si è fatto prendere dal panico. "Le casse sono temporizzate, da qui non le possiamo aprire". Tanto è bastato per scoraggiare i due malviventi che hanno quindi deciso di rinunciare al colpo fuggendo velocemente dal supermarket affollato di gente, ma a mani vuote. Il tentativo di rapina intorno alle 14:20 di oggi al Conad di via di Massa San Giuliano a Castelverde.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

RAPINATORI IN FUGA - A tentare la rapina due uomini con i volti travisati da caschi e scaldacollo. Uno armato di coltello e l'altro di pistola, con accento romano, hanno fatto irruzione nel supermercato della periferia est della Capitale decisi a scappare col malloppo, ma le parole del direttore dell'esercizio commerciale sono state sufficienti a metterli in fuga senza che nessuno rimanesse ferito.  Allertata la centrale operativa del 113 a Castelverde sono quindi arrivati gli agenti di polizia del Commissariato Casilino Nuovo che hanno ascoltato i testimoni con altre pattuglie alla ricerca dei due malviventi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

Torna su
RomaToday è in caricamento