Blitz al campo de La Barbuta, dietro la rapina l'ombra del racket. Fermato capoclan

La polizia locale ha trovato e sequestrato una pistola, una katana ed un'auto priva di assicurazione. Tre le persone sottoposte a fermo di polizia

La replica della P38 e l'anello d'oro trovato a La Barbuta

Ci potrebbe essere l'ombra del racket dietro la rapina a mano armata subita da un uomo alla baraccopoli istituzionale de La Barbuta. Denunciato il tutto alla Polizia Locale di Roma Capitale i 'caschi bianchi', coordinati dal vicecomandante Antonio Di Maggio, hanno passato al setaccio questa mattina l'area posta al confine tra i Comuni di Roma e Ciampino ponendo in stato di fermo tre uomini residenti nella favelas, tra i quali un 53enne ritenuto uno dei più influneti capoclan dell'area. Di 37 e 34 anni gli altri due fermati. 

LA RAPINA - L’operazione è scattata a seguito di una denuncia di furto da parte di un cittadino italiano di origini slave. L’uomo aveva dichiarato di essere stato rapinato all'interno della baraccopoli con una pistola, dove ignoti gli avevano sottratto un anello e una collana d’oro. Stamattina il blitz degli uomini del Gpit che hanno passato al setaccio sette moduli abitativi rinvenendo la replica di una pistola P38, simile a quella in utilizzo alle forze dell'ordine, un anello d'oro ornato con sette diamanti ed un rubino (unico oggetto rinvenuto in uno dei container perquisiti) ed una spada katana. Trovate e sequestrate anche una targa prova ed una Peugeot 206 sprovvista di assicurazione. 

TRE FERMI - Accompagnato al Comando di via della Consolazione il 53enne, un pluripregiudicato, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria assieme ai suoi due complici di 37 e 34 anni. Secondo i primi accertamenti sembra che il trio esercitasse per il tramite di violenze e minacce, un regime di subordinazione e terrore su tutte le famiglie residenti nella baraccopoli, assoggettandone gli abitanti alle proprie richieste. Messi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, le indagini sono tuttora in corso per verificare eventuali altri reati o illeciti da parte dei tre e di eventuali complici. 

CLICCA PER VEDERE LE FOTO 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento