Ardea, paura nella notte: ladri fanno esplodere bancomat delle Poste

Ad avvisare i Carabinieri, intervenuti sul posto, sono stati i residenti che hanno raccontato di aver sentito un grosso boato intorno alle 3 di notte

Paura, intorno alle 3:30 di questa notte, ad Ardea. Alcuni residenti hanno allertato i Carabinieri perché svegliati a seguito di un boato. Ad attirare l'attenzione, infatti, erano stati dei banditi che per compiere un furto avevano fatto saltare in aria il bancomat della Posta di piazza del Popolo.

I rapinatori, tuttavia, non sono riusciti a rubare nulla. Le casse del bancomat dell'ufficio postale, infatti, erano vuote. Sul posto, oltre i militari dell'Arma, anche i Vigili del Fuoco che ha assicurato che non ci fossero danni alla palazzina sovrastante la Posta. Secondo le prime ricostruzioni, i malvienti avrebbero utilizzato il metodo dell'insufflazione di gas per far brillare lo sportello. In corso le indagini per scoprire i colpevoli. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Incendio al Tufello, i residenti: "Il fumo ci stava soffocando. Salvati dal coraggio dei pompieri"

    • Monteverde

      Stazione Quattro Venti: il municipio perde 150mila euro per il restyling del verde

    • Politica

      Vigili, i sindacati chiedono indicazioni chiare: "Sindaca, quali sono i nostri compiti?"

    • Centro

      Via Margutta, dissuasori in pietra contro la sosta selvaggia: "Salvare l'isola pedonale"

    I più letti della settimana

    • Terremoto Roma, quattro scosse avvertite nella Capitale

    • Blocco traffico Roma 14-15-16 gennaio 2017: stop alle auto più inquinanti

    • Mangia un panino e muore a 10 anni, dramma alla Montagnola

    • Ragazza muore investita su via Casilina. Pirata della strada prima fugge, poi si costituisce

    • Blocco traffico 22 gennaio, seconda domenica ecologica. Tutte le informazioni

    • Terremoto Roma, evacuate scuole a Roma e provincia

    Torna su
    RomaToday è in caricamento