Vigna Stelluti, rapina alla Banca Marche: 10 ostaggi in balia dei rapinatori

Attimi di paura nel pomeriggio del 28 agosto in via Antonio de Viti De Marco. I rapinatori armati di pistola e con il volto travisato hanno fatto sparire un bottino che si aggira sui 70mila euro. Indaga il commissariato Ponte Milvio

La banca Marche di Vigna Stelluti

Un'ora di terrore. E' quanto hanno vissuto nel pomeriggio del 28 agosto una diecina tra dipendenti e clienti della Banca Marche di Vigna Stelluti, in zona Roma Nord presi in ostaggio e legati da una banda di tre rapinatori armati e in costante contatto attraverso gli auricolari. Il blitz dei banditi poco dopo le 15 quando, pistola in pugno e volto travisato, hanno fatto irruzione nell'istituto bancario al civico 48 di via Antonio de Viti De Marco.

LEGATI IN UNO STANZINO - Secondo una prima ricostruzione i rapinatori, che parlavano con accento romano, dopo aver legato e rinchiuso in uno stanzino della banca una diecina di ostaggi tra dipendenti e clienti, hanno atteso l'apertura della cassaforte a tempo riuscendo a prelevare un bottino che secondo una prima stima si aggirerebbe sui 70-100mila euro per poi uscire dalla porta principale e far perdere le proprie tracce.

ALLERTA AL 113 - Gli ostaggi sono riusciti ad allertare il 113 poco prima delle 16. Sul posto sono intervenute le pattuglie del Commissariato Ponte Milvio. Secondo le prime testimonianze ci sarebbe stati altri due complici, che svolgevano la funzione di 'palo' fuori la Banca Marche ed autista. I malviventi sono invece spariti riuscendo a non far vedere né il possibile mezzo usato per la fuga né la direzione della stessa. Al vaglio le immagini a circuito chiuso dell'istituto bancario di Vigna Stelluti.

BANDA DI PROFESSIONISTI - Contemporaneamente sono partite indagini a tappeto a Roma, per individuare il commando di cinque persone che ha messo a segno il colpo. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile. Per gli investigatori non si tratta di comuni rapinatori, ma di 'professionisti' probabilmente legati alla criminalità organizzata. Una diecina persone, tra clienti e impiegati, sono state legate, mentre il vice direttore della banca è stato costretto sotto minaccia ad aprire la cassaforte. I rapinatori non hanno portato via portafogli e oggetti di valore delle persone presenti, come un Rolex al polso di uno dei clienti della banca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Roma Fiumicino: è una 20enne di Ostia la vittima

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento