La moglie adescava anziani e il marito li rapinava, arrestata coppia

I due sono stati scoperti da un carabiniere libero dal servizio mentre strattonavano la vittima in viale Castrense

Viale Castrense (foto google)

Lei adescava gli anziani prospettandogli dei rapporti sessuali e lui li rapinava. A mettere fine ieri pomeriggio al lavoro di marito e moglie un carabinieri libero dal servizio, effettivo presso la Stazione Carabinieri di Vicovaro. Il militare, mentre stava percorrendo viale Castrense, zona San Giovanni, in prossimità della  rampa di immissione alla Tangenziale Est, per recarsi a lavoro, ha notato due giovani, un uomo ed una donna che stavano bloccando e strattonando per il collo un anziano.

BARACCOPOLI VIA COLLATINA - Il militare è immediatamente intervenuto riuscendo a bloccare l’uomo, un cittadino romeno di 30 anni, domiciliato presso una baraccopoli di via Collatina, già noto alle forze dell’ordine, mentre la donna è risuscita a dileguarsi.

RACCONTO DELLA VITTIMA - Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma e della Compagnia di Roma  piazza Dante che hanno anche avviato le ricerche della donna. Una volta in caserma, la vittima, un cittadino romano di 70 anni, ha raccontato ai Carabinieri di essere stato adescato in strada dalla donna che gli ha offerto una prestazione sessuale a pagamento. 

L'ARRIVO DEL MARITO - Una volta appartati è entrato in azione l’uomo che lo ha aggredito e derubato del portafogli con i soldi ed un anello in oro. L’uomo, arrestato per rapina,  è stato accompagnato presso le aule del Tribunale di Roma, per il rito direttissimo, al termine del quale è stato associato presso il carcere di Rebibbia.
 
DENUNCIATA LA MOGLIE - Nel corso dell’ udienza, il Carabiniere della Stazione di Vicovaro che aveva operato l’arresto ha riconosciuto, tra i presenti, la donna complice del rapinatore, nonostante avesse il volto coperto da una sciarpa. La donna, moglie dell’arrestato, è stata identificata e denunciata a piede libero per lo stesso reato. Lo stesso marito aveva ammesso al giudice che aveva agito con la complicità della moglie.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • La brutta esperienza capitata all'anziano è molto comune, così come la rapina compiuta dall'uomo rumeno con la complicità della moglie. Così come ormai non fa più notizia il fatto che queste persone vivano in una baraccopoli, che campino di espedienti., che vengano considerate delle "risorse a nostra disposizione". Quando vengono arrestate, pure se sono già note alle Forze dell'Ordine, non fanno nemmeno un giorno di galera! E' facile, quindi, prevedere che notizie così le leggeremo ancora!

  • Avatar anonimo di Laziale61
    Laziale61

    No sono solamente delle risorse che noi manteniamo a spese nostre.

  • proprio non me lo sarei mai aspettato che fosse dei paesi dell'est, con dimora in una baraccopoli e con già precedenti penali, sarà solo una casualità!

  • rumeno con già precedenti penali, che strano... non me lo sarei mai immaginato..

  • Solita storia, solite risorse!

Notizie di oggi

  • Sport

    Rigore per la Roma, ma non Basta. Vince la Lazio, la città è biancoceleste

  • Ostia

    Stagione balneare 2017: il Campidoglio detta le nuove regole

  • Cronaca

    Primo maggio, concertone blindato: zona rossa e accessi con metal detector

  • Cronaca

    Dubbi sulla morte dell'avvocato, l'appello del Gay Center: "Si faccia chiarezza"

I più letti della settimana

  • Castro Pretorio, 20enne trascinata dietro ai cassonetti e violentata da due uomini

  • Omicidio a Tor Vergata: agguato in strada, 43enne ucciso da quattro colpi di pistola

  • "C'è un uomo con un fucile": scatta l'allarme ma era solo una scopa

  • Torrevecchia, rapina a mano armata in un negozio: ladro arrestato durante la fuga

  • Incidente sulla Pontina, carambola tra auto: dopo lo scontro una finisce ribaltata

  • Sale sul tetto di un treno in sosta: 18enne romano muore folgorato

Torna su
RomaToday è in caricamento