menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Trastevere, picchiata e rapinata incontra i suoi aggressori quattro giorni dopo

La donna ha riconosciuto i due e ha avvertito il 113. Dovranno rispondere di rapina aggravata e lesioni

Ha incontrato i suoi rapinatori quattro giorni dopo l'accaduto. E li ha fatto arrestare. E' accaduto a una donna di origini straniere che la sera del 23 febbraio, intorno alle 18, è stata aggredita da due persone, un uomo e una donna, mentre era in attesa dell’autobus in viale Trastevere.

Strattonata e picchiata, è stata rapinata di uno zainetto che conteneva alcuni effetti personali, il suo permesso di soggiorno e 50 euro in contanti. La vittima poi si è rivolta alla Polizia di Stato ed ha presentato una denuncia al Commissariato San Paolo.

Nel primo pomeriggio di ieri in via Cesare Pascarella la donna ha riconosciuto i suoi aggressori per strada e ha chiamato il 113. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato Monteverde, diretti dal dr. Antonio Roberti che, dopo aver preso contatti con la vittima ed ascoltato il suo racconto, insieme ai colleghi del Commissariato Trastevere si sono avvicinati ai due sospetatti e li hanno bloccati.

Identificati per D.K. e R.K., entrambi polacchi, rispettivamente di 44 e 46 anni, i due sono stati accompagnati in ufficio e, al termine degli accertamenti, sottoposti a fermo di indiziato di delitto, in quanto riconosciuti senza alcun dubbio dalla vittima. Condotti in carcere, dovranno rispondere di rapina aggravata e lesioni. 

La donna, che a seguito dell’aggressione aveva riportato delle vistose lesioni al viso, dopo il ricovero in ospedale era stata medicata e dimessa con alcuni giorni di prognosi.

Potrebbe interessarti

Commenti (2)

  • Espulsione immediata e sconto della condanna nel loro paese!!!!

  • Sempre stî zammameri de merxa! Non se ne pô piú!

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

  • Cronaca

    Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

  • Cronaca

    Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

  • Cronaca

    Omicidio Nino Sorrentino, residenti sotto choc: "Una brava persona, ben voluta da tutti"

Torna su