Anzio, ragazzo scomparso tra le onde: il mare grosso rende difficili le ricerche

I sommozzatori della Capitaneria di Porto hanno ripreso le operazioni alle prime luci dell'alba. Il 18enne sparito mentre faceva il bagno alle Grotte di Nerone

Immagine di repertorio

Risacca e mare torbido per via delle condizioni metereologiche avverse. Proseguono con difficoltà le ricerche del 18enne di Artena, risucchiato nel pomeriggio di ieri dalle onde mentre faceva il bagno alle Grotte di Nerone, nella zona del Faro di Anzio. Con il passare delle ore le speranze di ritrovare il neo maggiorenne in vita sono sempre minori, con i soccorritori impegnati in una lotta contro il tempo. A coordinare le ricerche gli uomini della Capitaneria di Porto di Anzio, impegnanti con la squadra "Scuba" dei sommozzatori, diretti dal comandante Antonio Cingolani, assieme agli uomini della PolMare ed ai vigili del fuoco. 

SCOMPARSO TRA LE ONDE - Le ricerche del giovane di Artena sono cominciate poco dopo le 15:00 di ieri quando il 18enne, arrivato ad Anzio in pullman assieme ad una comitiva di amici, è sparito tra le onde mentre stava facendo il bagno a pochi metri dalla riva. Un mare particolarmente agitato in una zona scogliosa con molta risacca. Poi la tragedia, con lo stesso scomparso dopo l'arrivo di una grossa onda. Dopo un tentativo di aiutarlo i suoi amici hanno allertato i soccorritori che hanno da subito cominciato le ricerche del disperso, interrotte con l'arrivo della notte e riprese questa mattina alle 5:45. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

Torna su
RomaToday è in caricamento