Molesta una ragazza in metro, poi si scaglia contro i soldati. Arrestato

In manette è finito un uomo di 38 anni. Le molestie sui vagoni della linea A

Esercito e polizia impegnati nei controlli alla stazione San Giovanni della metro

Ha prima molestato una ragazza sul vagone della metro e poi si è scagliato contro i soldati dell'Esercito. È accaduto la scorsa domenica 24 febbraio. A finire in manette un uomo di 38 anni. 

In particolare durante il regolare svolgimento del servizio presso la metro A - San Giovanni, in piazzale Appio, i militari dell’Esercito appartenenti all’11° reggimento bersaglieri del Raggruppamento Lazio Abruzzo a guida Brigata “Sassari”, dopo aver ricevuto una richiesta di aiuto da parte di una coppia per una presunta molestia ai danni della donna da parte di un uomo, riuscivano ad individuare il soggetto indicato dalla vittima.

All’atto dell’identificazione però, l’uomo, di origine straniera, si rifiutava di mostrare i documenti e iniziava a colpire i militari nel tentativo di fuggire. Nonostante fossero stati aggrediti, i militari bloccavano l’individuo e richiedevano sul posto l’intervento di una volante della Polizia di Stato.

Gli agenti, giunti immediatamente, procedevano ad accompagnare il fermato negli uffici del commissariato San Giovanni al fine di identificarlo compiutamente. 

Più tardi, i militari, al termine del servizio di vigilanza, si recavano presso il commissariato di Polizia per presentare denuncia nei confronti del soggetto bloccato, un romeno di 38 anni, che nel frattempo era arrestato dai poliziotti per resistenza a pubblico ufficiale. Martedì mattina, dopo l’udienza di convalida, lo straniero è stato condannato a 4 mesi di reclusione con pena sospesa.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Che popolo di tarantelle....

  • Esiste pure la legge del taglione...che è sempre la più efficace!

  • la sua "pena" è un'offesa soprattutto per le donne e per tutte le persone costrette a subire perchè mantengono il senso del rispetto e della civiltà.

  • A parte la resistenza a pubblico uffciale, questo molesta una ragazza davanti a tutti e per di più in compagnia del ragazzo?! mhhh... c'è qualquadra che non cosa, come direbbe Lucone Giuratone... voleva necessariamente ed tutti gli effetti provare l'esperienza del carcere evidentemente...

  • Non sono assolutamente un carceriere ma, se dopo aver molestato la ragazza e aver fatto resistenza a pubblico ufficiale se ne torna a casa lindo e pinto (i 4 messi di reclusione sospesi non sono certo rieducativi) cosa deve pensare la ragazza molestata, i militari insultati e l'opinione pubblica in genere della giustizia ? Ripeto, non sono un carceriere se si vuole evitare la detenzione per certe situazioni, occorre comunque trovare una punizione che, in qualche modo infierisca sul responsabile altrimenti il tizio da questi fatti ne trarrà che l'impunità è il primo articolo del codice penale.

    • La giustizia non si fa per l'opinione pubblica, perché l'opinione pubblica, in quanto tale, non è specializzata nel risolvere un problema. C'è gente che invece ha studiato apposta e il perché funziona e deve funzionare così lo sa e te lo sa spiegare anche bene. Io mi fido di chi ha studiato.

  • Ragazzi, è così che funziona il nostro sistema giuridico, da sempre, e vale anche per voi: se vi danno meno di due anni e in questo periodo fate i bravi, il reato si estingue. C'è la condizionale, fatevene una ragione

  • e a noi italiani ce fanno fa l anni pure x ma mela

  • I processi con i punti Miralanza. Meglio.Fate prima.

  • Praticamente è di nuovo libero di molestare ed aggredire la gente

  • Che schifo

  • presa in giro. condannato poi sospesa la pena!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Frascati, esplosione in una villetta: morti padre e figlio, ferita la moglie

  • Cronaca

    Metro Barberini: scale mobili rotte, disposto il sequestro. Chiusa anche la stazione Spagna

  • Cronaca

    Arresto Gallagher e Traffik, i trapper rispondono su instagram: "Dichiarazioni infamanti"

  • Politica

    Alberi, Raggi convoca gli stati generali: "Servono decisioni coraggiose"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • In 30mila a Roma per la Marcia per il clima: sabato 23 marzo strade chiuse e bus deviati

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Auto blocca il tram, servizio fermo mezz'ora: la proprietaria stava facendo una lampada

  • Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

Torna su
RomaToday è in caricamento