Il Capodanno Bangla è stupefacente: sequestrate 281 pasticche della droga di Hitler

In manette due pusher. Gli spacciatori, oltre le pasticche di yaba, avevano anche 1.315 euro

Un giro di spaccio in occasione dei festeggiamenti del Capodanno bengalese. I Carabinieri della Stazione del Quadraro, dopo una accurata indgaine, hanno arrestato due persone e denunciato una terza, tutti cittadini del Bangladesh, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Acquisita notizia di un giro di spaccio di yaba in via Labico, i Carabinieri hanno notato un 32enne e un 38enne, cittadini del Bangladesh senza fissa dimora e senza occupazione, avvicinarsi ai vari gruppi di connazionali intenti a festeggiare in strada e li hanno fermati per un controllo. In loro possesso i Carabinieri hanno trovato 281 pasticche della così detto droga di Hitler e 1.315 euro, ritenuti provento dello spaccio. I due arrestati sono stati portati caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso del servizio, i Carabinieri hanno anche denunciato un 27enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, trovato con dosi di marijuana in tasca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento